Solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici del 118 della provincia di Foggia in sciopero della fame

Nazionale -

L’Esecutivo Nazionale Pubblico Impiego esprime massima solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici del 118 in sciopero della fame da giorni per il mancato pagamento degli stipendi e per la stabilizzazione del posto di lavoro.


È inconcepibile che un servizio di emergenza territoriale, di fondamentale importanza per la vita dei cittadini, non sia totalmente in mano pubblica e gestito dalla Regione Puglia, unico soggetto in grado di assicurare la qualità e l’omogeneità delle cure alle persone in stato di criticità.


Qualità del servizio che passa anche e soprattutto dalla garanzia della stabilità del posto di lavoro e del salario, dal rispetto dei diritti e della dignità del lavoro e dei lavoratori, dalla formazione continua, dalla sicurezza sui luoghi di lavoro.


L’Esecutivo Nazionale Pubblico Impiego sostiene con forza la battaglia della Confederazione Regionale della Puglia e  della Federazione di Foggia per l’internalizzazione del servizio e di tutti i suoi lavoratori e per la creazione di un’Agenzia Unica Regionale del servizio 118 che assicuri un servizio pubblico, gratuito, universale e di qualità.   



Esecutivo Nazionale Pubblico Impiego