servizio sanitario pubblico - basta intramoenia

Roma -

BASTA INTRAMOENIA

gli operatori sanitari, a partire dai medici, non possono essere mercenari del bene salute e vendere prestazioni assistenziali e terapeutiche con tempi, modalità e costi diversi da quelli che offre il servizio pubblico per il quale lavorano.

USB dice basta al balletto dei professionisti che lavorano come privati nelle strutture pubbliche o con i pazienti che al servizio pubblico si rivolgono e ribadisce la necessità di una netta e precisa divisione tra i professionisti che operano nel pubblico e quelli che fanno attività privata a pagamento.

L'attività intramoenia va eliminata, la sua illegittimità è tanto palese quanto è anacronistico continuare ad affidarle proprietà salvifiche come la riduzione delle liste di attesa.

Sabino Venezia