L’ARAN CONVOCA I SINDACATI SUI RAPPRESENTATI PER LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

USB P.I.: DEVONO ESSERE ELETTI DAI LAVORATORI

Nazionale -

il 14 gennaio, le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative del Pubblico Impiego sono convocate all’Aran per discutere delle norme che riguardano i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza.

 

USB si presenterà all’appuntamento per sostenere:

 

- L’elezione diretta degli RLS da parte di tutti i lavoratori e le lavoratrici presenti in Azienda, attraverso la formazione di un’unica lista di candidati svincolata dalle sigle sindacali;

- L’incompatibilità della funzione di RLS con quella delle RSU;

- La richiesta di elettorato attivo e passivo per i precari;

- L’apertura di un tavolo permanente all’Aran sulla salute e sicurezza nei posti di lavoro del Pubblico Impiego.

 

La difesa della salute e della sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici è tra i punti principali dell’iniziativa della USB Pubblico Impiego, al pari delle campagne per il reddito e l’occupazione.

L’elezione diretta degli RLS è un punto dal quale USB non intende retrocedere; non solo per attestare, ancora una volta, che devono essere lavoratori e lavoratrici i reali titolari delle scelte che li riguardano ma anche per l’importanza che il tema della sicurezza assume alla luce delle attuali condizioni di lavoro.

La diminuzione dei dipendenti pubblici a fronte del reiterato blocco del turnover, il massiccio utilizzo del precariato, l’arbitrio assegnato dalle norme alla dirigenza in materia di organizzazione del lavoro, la condizione strutturale nella quale versano la maggior parte dei luoghi di lavoro espongono i lavoratori a rischi sempre crescenti legati all’aumento dei carichi di lavoro e al “malessere” organizzativo.

Si invitano le lavoratrici e i lavoratori del Pubblico Impiego a sostenere tali scelte a garanzia della loro sicurezza e di quella dei cittadini.

 

 

per USB Esecutivo Nazionale Pubblico Impiego
Licia Pera