SANITA': ALTRI PESANTI TAGLI IN ARRIVO. ALTRO CHE COLLASSO DEI SERVIZI PUBBLICI

Nazionale -

Roberto Alesse, presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi, dichiara in un’intervista sulla Stampa che i servizi pubblici sono al collasso. Ci sarebbe piaciuto che tale affermazione fosse nata dalla constatazione obiettiva dei danni prodotti negli anni dai tagli che hanno colpito il settore, dalla corruzione e dal malaffare imperanti, dal blocco del turn-over, dalle privatizzazioni e dalle esternalizzazioni che hanno lucrato sulla cosa pubblica. Niente di tutto questo. Per Alesse i responsabili sono come sempre i lavoratori che scioperano troppo e per questo chiede più poteri per poter precettare i lavoratori in modo diretto. L’ennesimo attacco al diritto di sciopero che prende a pretesto la capacità dei lavoratori e delle lavoratrici, da anni senza contratto, di alzare la testa denunciando le condizioni di lavoro cui sono costretti e denunciando alla collettività proprio quel collasso che il Garante, strumentalmente, richiama per colpire i lavoratori.

Coordinamento Nazionale USB P.I. settore Sanità