Pubblico Impiego Sanità

USB SANITA TIGULLIO: RSA DI CHIAVARI – CHIUDE IL SECONDO PIANO

Il secondo piano della Rsa (Residenza Sanitaria Assistenziale) di Chiavari ,24 posti letto, chiudera' entro il 20 febbraio 2017.

ASL4

Chiavari -

I lavoratori lo hanno saputo solo qualche giorno fa e solamente in maniera informale.

Come la norma impone in caso di chiusura di reparti i sindacati dell'Asl4 non hanno neanche ricevuto una preventiva comunicazione ufficiale in merito e ai colleghi e' stato dato solo un misero preavviso di un mese.

Rimarranno per ora operativi il terzo e quarto piano (24 posti letto ciascuno) che ,a loro volta, sarebbero destinati ad essere trasferiti nella struttura di Sestri Levante.

I locali al secondo piano dovrebbero essere occupati dal polo di riabilitazione delle Gianelline, finora ospitato in C.so Colombo, e dalla struttura Cordeviola.

Abbiamo saputo che solo una parte dei posti letto persi dovrebbe essere assorbita dall'Istituto Devoto di Lavagna.

USB in ogni caso ha chiesto a tutte le altre sigle sindacali e alla Direzione di convocare urgentemente un incontro con i lavoratori per spiegare le modalita' della

riorganizzazione e sopratutto sulla ricollocazione dei colleghi che

risulteranno in esubero, dato che per 12 di loro (6 infermieri e 6

operatori socio sanitari) si prospetta il trasferimento in altri

reparti dell'Azienda che come sappiamo risultano in grave sofferenza di personale.

Si sta avviando e concretizzando quindi quello che USB denuncia inascoltato da tempo e cioe' la progressiva chiusura di pezzi di sanita' pubblica a danno di cittadini e lavoratori che la politica di ogni colore ha fin qui perseguito.

La chiusura del reparto in questione risulta infatti una scelta pessima dal punto di vista sanitario, che comportera' disagi e disservizi per l'utenza e che di fatto smantella

e depotenzia una struttura di pregio dell' Asl4.

Al secondo piano, che risultava un reparto di “mantenimento”, venivano infatti trasferiti pazienti stabilizzati dal terzo e quarto piano liberando posti a sua volta per

ricoverati provenienti dal pronto soccorso o da altri reparti.

Risultava inoltre un ricovero di mantenimento e di riabilitazione per

tanti anziani del Tigullio che perdono cosi' posti letto e che

l'Istituto Devoto (fra l'altro non e' una rsa ma una residenza

protetta) potra' colmare solo in parte.

Siamo proprio curiosi di sentire adesso i commenti della politica locale e in particolare del Sindaco di Chiavari che solo il 6 dicembre scorso con un comunicato dichiarava e garantita che la struttura sarebbe stata potenziata e non sarebbe

stata trasferita. Qualcuno ora lo avverta che a sua

insaputa un piano e' stato chiuso con la perdita di 24 posti letto.

 

Roberto Mattioli

Dirigente sindacale USB P.I.

Coordinamento USB Sanità Liguria

RSU ASL4