COMUNICATO STAMPA USB OSPEDALE GASLINI: ANCORA RICHIESTE DI TAGLI DALLA GIUNTA

Con nota prot. 735 per tutti gli ospedali e gli IRCCS genovesi la giunta ligure chiede blocco delle assunzioni e tagli del 3% di beni e servizi. I vertici del Gaslini hanno richiesto un incontro per spiegare l’impossibilità di ulteriori tagli.

USB OSPEDALE GASLINI

Genova -

Il 17 novembre in Commissione Sanità abbiamo denunciato le carenze di organico, strutturali, fino ad arrivare alla mancanza di divise. La Commissione si è riservata di ascoltare i vertici del Gaslini entro 15 giorni. Son passati due mesi.

Il 24/01/17 il Consigliere regionale Marco De Ferrari ed il suo collaboratore sono venuti al Gaslini, senza preavviso, a sincerarsi delle istanze da noi denunciate.

Si sono recati in Osservazione, Rianimazione ed Ostetricia con l’impegno di tornare a breve.

A parte le varie passerelle natalizie sono stati gli unici che hanno mostrato interesse per il lavoro concreto che si svolge quotidianamente.

Ormai quotidianamente stiamo osservando la privatizzazione globale della sanità ligure. Il prossimo servizio che sarà appaltato sarà quello della sterilizzazione.

Come O.S. chiediamo invece nuovi finanziamenti per il personale, nuovi finanziamenti per la sicurezza per cittadini e lavoratori(proprio oggi alle 18,00 abbiamo incontro con il DG del Gaslini per chiedere un maggior interesse sulla sicurezza partendo da questioni come nuovi acquisti di letti per arrivare al rispetto di normative Stress Lavoro Correlato e Benessere Organizzativo affinchè non restino meri propositi sulla carta o su siti come quello dell’Anac ).

Puntiamo a nuovi finanziamenti sulla valorizzazione del personale e sulla sanità pubblica che, come ricorda l’art.32 della Costituzione:

la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività

 

Coordinamento Aziendale USB Gaslini