Pubblico Impiego Sanità

USB SANITA SICILIA: Problematiche trasporto sangue

Messina -

La nostra O.S è venuta a conoscenza è denuncia, un grave fatto, che sarebbe accaduto il 10/03 c. m.. Infatti sembra che alle ore 9,30 di questo giorno, il centro trasfusionale di codesta azienda, avrebbe mandato un fax con carattere d’urgenza, di sacche di sangue del gruppo O Rh neg., da reperire all’Ospedale di Taormina e all’Ospedale Garibaldi di Catania. A quanto sembra però, l’ordine di partenza all’autista da parte del responsabile del servizio trasporti è stato dato alle ore 11.20. Nel frattempo, la priorità per il suddetto responsabile è stato: il servizio magazzino. Infatti dalle ore 9.30 alle ore 11.10, ha impiegato l’autista in questo servizio, che non gli compete, ma che comunque data l’urgenza , avrebbe potuto benissimo essere delegato ad altre figure. Questa decisione unilaterale del responsabile del servizio, che come abbiamo già più volte sottolineato alle SS.VV. è stato assunto per altre competenze, avrebbe potuto portare gravi conseguenze. Inoltre l’autista in questione è stato costretto grazie a questa decisione , a 10 ore di lavoro continuativo (infatti è entrato in azienda alle ore 7.00 ed ha timbrato l’uscita alle ore 17.00, tutto documentato) che gli hanno causato grave stress e problemi familiari sopraggiuntigli per l’impossibilità di prendere la figlia minorenne , e non avendo il secondo autista (come da noi richiesto nella nota del 16 /02/2017) con cui condividere la guida, ha pure avuto grossi problemi nel portare a termine la sua missione. La nostra O.S. ha già messo in evidenza questa situazione con le SS.VV., e dato che a tutt’oggi non abbiamo avuto nessun riscontro, anzi le cose stanno degenerando , in tutela dei lavoratori e soprattutto dei cittadini (si tratta di gestione del trasporto sangue e non di caramelle) procederà a presentare denuncia nelle sedi opportune. Inoltre chiede che all’autista in questione vengono retribuite come straordinario le ore in eccedenza da lui effettuate e che si faccia chiarezza su questo grave evento. Restiamo in attesa di un sollecito riscontro.

 

Rosa Lisitano

Esecutivo Nazionale Sanità USB