USB SANITA: Solo con la lotta i lavoratori possono far valere i propri diritti

Roma -

Mercoledì 7 giugno si è svolto un sit-in indetto dal MIC & PS (movimento infermieri campani e delle professioni sanitarie) sotto la sede del Ministero della Sanità. Alla manifestazione era presente anche il MELS (movimento esiliati lazio sanità) ed una delegazione del Coordinamento Nazionale USB Sanità.

Una manifestazione partecipata che è culminata con l’incontro con il Ministro Lorenzin, la quale ha voluto confrontarsi direttamente con i manifestanti. Successivamente una delegazione ha incontrato la componente tecnica del Ministero.

Il MIC & PS è un movimento di tutti i lavoratori della sanità campani vincitori di concorso in aziende extraregionali che da anni si battono per ritornare attraverso la mobilità extraregionale nella propria regione di origine.

La USB ha da sempre sostenuto ed appoggiato il MIC & PS per il raggiungimento di questo importante obiettivo, che finalmente e concretamente si sta lentamente realizzando.

E’ intenzione della USB dare lo stesso sostegno ed appoggio ai lavoratori vincitori di concorso del Lazio che rivendicano il diritto di tornare nella propria regione di origine.

Per questo motivo la USB invita il MELS ad organizzare congiuntamente un’assemblea di tutti i lavoratori interessati al fine di intraprendere iniziative di lotta per obbligare la Regione Lazio ad autorizzare le Aziende Sanitarie ad indire Bandi di mobilità extraregionale, che diano una risposta concreta alle giuste rivendicazioni di questi lavoratori.

 

INSIEME SIAMO IMBATTIBILI

 

COORDINAMENTO NAZIONALE USB SANITA’