USB OSPEDALE GALLIERA: NOI DICIAMO NO AL TRASFERIMENTO DEL LABORATORIO DI GENETICA! L'ENTE DEVE MANTENERE E RAFFORZARE L'ALTA SPECIALIZZAZIONE!! LE ECCELLENZE NON SI TOCCANO!!!

Ieri pomeriggio si è svolto un incontro sindacale con i vertici dell'ospedale Galliera, la riunione è durata oltre un'ora e mezza...

La convocazione aveva come oggetto di discussione solo il trasferimento del Laboratorio di Genetica, dal Galliera all'Istituto Giannina Gaslini. E' tutto pronto, dopo qualche anno di silenzio assordante, i vertici aziendali hanno deciso in fretta e furia di trasferire il Laboratorio di Genetica entro il 31 luglio 2017, anche se ad oggi non c'è ancora una delibera ufficiale dei due Enti, sarà formalizzata la prossima settimana - secondo le intenzioni della dirigenza -... Il motivo del trasferimento è sempre lo stesso, la costruzione del nuovo ospedale, già comunicato nel corso della riunione sindacale che si era tenuta nel mese di dicembre 2015. A tal proposito inviamo in allegato il "Comunicato Stampa" che avevamo diffuso in quel periodo, oggi la posizione dell'USB Liguria non è cambiata, anzi, siamo nettamente CONTRARI a questo accorpamento/trasferimento e siamo sempre più preoccupati delle ricadute occupazionali che potrebbero subire i Ricercatori precari dell'Istituto Giannina Gaslini, e non solo!
Le eccellenze non si toccano!
I precari vanno stabilizzati!

L'ospedale deve essere ristrutturato!

Genova -

Premesso che negli anni scorsi, con motivazioni assurde e incomprensibili ai più, è stato trasferito all'Ospedale Evangelico un centro di eccellenza del Galliera, la Medicina della Procreazione...

Nei giorni scorsi, esattamente lo scorso 23 novembre 2015, si è svolto un incontro tra Ia dirigenza aziendale del Galliera e le organizzazioni sindacali del Comparto e della dirigenza medica. L'oggetto delle convocazione è stata la comunicazione del trasferimento del Laboratorio di Genetica - un patrimonio della ricerca Ligure, nonché un centro di eccellenza riconosciuto a livello nazionale e non solo! - dal Galliera all'Istituto Pediatrico “Giannina Gaslini”. Detta decisione è scaturita dai vertici aziendali e “motivata” dal fatto che è imminente l'avvio delle pratiche definitive per la costruzione del “Nuovo ospedale”.

Nell'esposizione della decisione sopra descritta, la direzione aziendale ha affermato che il trasferimento è a tempo, giusto per completare la realizzazione del “Nuovo ospedale”. La nuova struttura, in “gestazione” oramai da 10 anni, è un progetto che ha riempito pagine e pagine di giornali, con rappresentazioni formali di più progetti nel corso dell'ultimo decennio.

I costi milionari non sono un dettaglio...

Il tutto avveniva mentre da un lato venivano investiti milioni di euro in ristrutturazioni e per l'ammodernamento del Padiglione C - struttura più moderna e più sicura dell'intero nosocomio che verrà rasa al suolo con la costruzione del “Nuovo ospedale” -, dall'altro lato i padiglioni storici venivano abbandonati al declino temporale. Detto ciò, rimanendo nell'argomento specifico, diversi aspetti rimangono nell'ambiguità, proprio come ambigue rimangono le procedure e i costi fino ad ora affrontati... Infatti, la direzione aziendale, dopo aver affermato che il trasferimento è momentaneo, aggiunge che le risorse umane e le attività della Genetica andranno a CONFLUIRE E AD INTEGRARSI CON LE ATTIVITA' E CON IL PERSONALE DELL'ISTITUTO GASLINI...

In poche parole ci sarà un accorpamento sostanziale!

 

I LAVORATORI VOGLIONO CERTEZZE, NON AMBIGUITA' !!!

 

Tullio Rossi

Dirigente Sindacale USB P.I.

Coordinamento USB Sanita Liguria

RSU Ospedale Galliera