USB OSPEDALE GASLINI: ENNESIMO COMPORTAMENTO SCORRETTO DEL PERSONALE DIPS

Genova -

Purtroppo gran parte del personale sembra essersi abituato a minacce, angherie e soprusi. Da parte nostra continuiamo a denunciarli ed invitiamo tutto il personale a fare altrettanto.

Dopo che un Rls era stato aggredito da una caposala durante l’esercizio del suo mandato, si è verificato altro episodio.

Un lavoratore ha chiesto un ordine di servizio per propria tutela e per aumento di carico lavorativo. La dirigente Dips ha cominciato ad urlare e minacciare al telefono e ciò ha comportato un forte malessere al lavoratore, si è sentito male ed è dovuto andare a casa.

Abbiamo notato che ogni qualvolta si chiedono diritti cominciano le ritorsioni e le minacce, il lavoratore fino ad oggi è stato lasciato solo a causa dei sindacati “interni” e filoaziendali che per mancette varie si sono completamente svenduti, manipolando ed ingannando i lavoratori.

Come O.S. Usb andiamo nella direzione opposta, ovvero facciamo ciò che dovrebbe fare un sindacato, difendere i lavoratori.

Tutto il resto è fuffa

Recentemente siamo rimasti sconcertati dal Direttore Generale che minacciava sanzioni per chi non avesse partecipato ai corsi di formazione.

Il nostro Rls ha prontamente ribattuto che i corsi, per legge, sono effettuati durante l’orario di servizio.

In pratica, io datore di lavoro, non ti dò la possibilità di formarti e di raggiungere i 150 ECM nei tre anni e ti sanziono perchè durante l’unico giorno di riposo non rinunci al riposo biologico, a stare con la tua famiglia, a vivere la tua vita.

Una distorsione della legge che al Gaslini diventa normalità e prassi

Non possiamo però neanche negare le responsabilità dei lavoratori in tutto questo poichè hanno delegato per anni la propria vita lavorativa a personaggi molto ambigui, se ne sono disinteressati e diversi continuano ad essere iscritti ad organizzazioni come cgilcisluil che li svendono quotidianamente.

E abbiamo visto che questo tentativo di delega continua. Nessuno si occupa del personale del Gaslini a livello politico.A questa politica non conviene farlo. Devono essere i lavoratori stessi a difendere i propri diritti.

Ricordiamo infine che i dirigenti Dips sono tutti “Posizioni organizzative” che vengono pagate con i soldi della produttività dei lavoratori e che nulla vieta, anzi in base al codice deontologico dovrebbero farlo, in caso di emergenza e/o carenza di personale, a prestare il proprio servizio nei reparti

Continuiamo questo percorso, molto difficile e complesso ma che ha portato e porterà diritti a tutti i lavoratori

 

USB C'E'!!!!

 

Coordinamento Aziendale USB Gaslini