USB SANITA CAMPANIA: Mobilità extraregionale in Campania: importanti novità

Napoli -

Questa mattina esponenti del MIC&PS ( Movimento Infermieri Campani e Professioni Sanitarie ), supportati da USB, hanno incontrato la Dirigenza della ASL Napoli 3.

L’incontro, è stato voluto e cercato per cercare di porre rimedio alla situazione venutasi a creare a seguito della richiesta della ASL del nulla osta preventivo e incondizionato, per accedere alla graduatoria di mobilità extraregionale. Tale inconsueta richiesta infatti, ha provocato l’esclusione dalla graduatoria di decine di Oss e, sicuramente, di altrettanti Infermieri per i quali uscirà a breve la relativa la graduatoria.

 

Ebbene sembra che per le lavoratrici ed i lavoratori, si sia aperto uno spiraglio, una possibilità che la vicenda giunga ad una conclusione che veda soddisfatte le loro legittime richieste. La ASL Napoli 3 ha comunicato che è nel proprio interesse inserire il maggior numero di persone in graduatoria e quindi ha prospettato la possibilità di reinserirvi gli esclusi.

 

Per non dare però troppe facili illusioni, specifichiamo che di un primo incontro si è trattato e che la decisione finale non è stata ancora presa, anche se i segnali provenienti dalla ASL Napoli 3 sono assolutamente incoraggianti.

 

E’ stata inoltre affrontata la tempistica, in caso di accoglimento delle richieste di reinserimento in graduatoria, dei trasferimenti in mobilità, convergendo sull’ipotesi di non accettare anche un solo giorno di ritardo da quello individuato per il trasferimento. Questo per dare garanzie e certezze alla ASL 3, sui tempi di ingresso del nuovo personale.

 

La settimana prossima, e anche di questo daremo informazione, è previsto analogo incontro con l’Azienda Federico II. USB anche in questo caso sarà a fianco del MIC&PS nel tutelare la aspirazione dei tanti Infermieri e Oss campani di avvicinarsi

 

Coordinamento USB Sanita Campania