USB SANITA LIGURIA: POLO CARDIOLOGICO PRIVATO A RAPALLO? USB DICE NO

Rapallo -

La Regione Liguria l'ha scritto genericamente nel Piano Socio Sanitario in approvazione in questi giorni :

“Sono in itinere valutazioni riguardanti l’individuazione di un polo ad attività cardiochirurgica nel territorio dell’ASL4”.

Adesso sappiamo ,da fonti sicure interne alla Commissione Sanita', che il polo sara' affidato ai privati e inserito nell' Ospedale di Rapallo.

Gia' recentemente la Regione ha stipulato una contestata convenzione tra l' l'Asl5 Spezzina con la clinica privata Villa Azzurra per i propri pazienti cardiochirurgici. Ricordiamo che nel 2014 la precedente Giunta ,di sinistra, ci aveva gia' provato con la proposta indecente dell'allora Assessore Montaldo di far entrare la solita Villa Azzurra nell'Ospedale di Rapallo trasferendo due reparti pubblici come ortopedia e oculistica.

 

Adesso l'ennesimo tentativo di regalare un pezzo di sanita' pubblica a un privato. Come dire,sinistra e destra il risultato non cambia, rimane ugualmente la stessa voglia e fissazione.

E allora ci chiediamo perche' invece di stipulare accordi con i privati non creare una cardiochirurgia pubblica tra Asl Chiavarese e Spezzina con adeguate assunzioni di personale sanitario?

Quale sarebbe l'esatta valutazione costi/benefici di un tale affidamento?

Dove e' finito il piano della precedente Giunta di potenziare al massimo la cardiologia del S.Martino con la ristrutturazione delle sale operatorie che avrebbe dovuto rendere quasi autosufficiente la cardiologia Ligure?

Ed inoltre temiamo che una volta entrato il privato nell' ospedale di Rapallo si proceda a privatizzare progressivamente altri servizi cosi' come e' successo, ,guarda caso, nell’ultimo ospedale costruito in ordine temporale subito prima di quello di Rapallo e cioe' quello di Albenga.

Ricordiamocelo tutti infine, nelle privatizzazioni in sanita' ci guadagnano solo i privati e i politici amici dei privati e a perderci sono solo i cittadini e i lavoratori.

 

SINDACATO USB SANITA' TIGULLIO

Roberto Mattioli

delegato RSU per USB