USB: fermiamo la chiusura di chirurgia e il declassamento dell'ospedale di Noventa

Nazionale -

L'Ulss 8 Berica intende chiudere il reparto di chirurgia dell'ospedale di Noventa Vicentina con conseguente taglio di 29 posti letto.


Al suo posto un week surgery con solo 11 posti letto e all'interno del reparto di medicina; reparto già sovraccarico di lavoro con letti sempre pieni, carenza di personale.


Con questa scelta si depotenzia un ospedale territoriale costringendo gli abitanti della zona, zona di confine tra tre province, a viaggi lunghissimi verso Vicenza o Schiavonia o San Bonifacio, per interventi di urgenza o importanti.


La Regione Veneto con le ultime scelte tende ad accentrare negli ospedali di capoluogo tutti i servizi ospedalieri, che uniti alle esternalizzazioni e agli appalti, vedi prelievi a domicilio, certificano il declassamento degli ospedali periferici e i conseguenti tagli di servizi.


USB è ovviamente contraria e chiede che si faccia un passo indietro: vogliamo che l’ospedale di Noventa Vicentina sia un ospedale vero.


Non è possibile accettare che un territorio così importante venga privato di un "ospedale vero" e che i cittadini diventino cittadini di serie B.


Per questo giovedì 28 febbraio alle 20,30 organizziamo
Assemblea pubblica a Noventa Vicentina
giovedì 28 febbraio 2019   ore 20,30
Sala riunioni adiacente Teatro Modernissimo

L'assemblea intende promuovere la mobilitazione dei lavoratori dell'ospedale e dei cittadini del territorio


Unione Sindacale di Base – Federazione di Vicenza