alla lotta: 5 giugno manifestazione a roma e milano

Nazionale -

LA CRISI LA PAGHI CHI L’HA PRODOTTA:

BANCHE, EVASORI E CORROTTI.

Il governo approva una manovra finanziaria lacrime e sangue, tutta a carico dei lavoratori pubblici che hanno già gli stipendi più bassi d’Europa (23° posto della statistica OCSE) e dopo aver già causato migliaia di cassintegrati, disoccupati e precari nel settore privato:

·        Blocca i rinnovi contrattuali  2010 – 2012;

·        Congela gli stipendi per 4 anni fino al 2013;

·        Riduce del 50% le spese per personale e formazione;

·        Blocca le assunzioni ed il turn-over per altri due anni;

·        Riduce le finestre di uscita per le pensioni;

·        Aumenta l’età pensionabile per le lavoratrici pubbliche (65 anni dal 2016);

·        Abolisce, per le aziende pubbliche, l’obbligo del certificato di valutazione del rischio nei luoghi di lavoro, che per la sanità significa nessuna prevenzione e protezione dal rischio chimico, biologico, radiologico, di movimentazione dei carichi e dello stress lavoro correlato

 

ovvero ulteriore aumento di infortuni e malattie  professionali!

 

SU LAVORATORI E LAVORATRICI, CON SALARI GIA’ AL LIMITE DELLA SOPRAVVIVENZA, SI ABBATTERANNO  ULTERIORI TASSE LOCALI A CAUSA DEL TAGLIO DI 12 MILIARDI A COMUNI E REGIONI;

 

20 ANNI DI SACRIFICI POSSONO BASTARE: 

ADESSO PAGHI CHI NON HA MAI PAGATO!

 

5 Giugno -  MANIFESTAZIONE NAZIONALEcontro la crisi e l’attacco ai lavoratori

                       Roma (ore 15.00 –  p.zza della Repubblica). 

                       Milano (ore 15.30 – L.go Cairoli).

 

14 Giugno - SCIOPERO GENERALE di 24 ore di tutto il Pubblico Impiego

                        contro la manovra finanziaria con manifestazioni a

                        Roma e Milano.                                                                             

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni