ARES 118: la Corte dei Conti ribadisce quanto da anni denunciato dalla USB

Roma -

Da anni denunciamo la svendita del 118, le truffe che si nascondono dietro le esternalizzazioni delle ambulanze ai soggetti privati, la copertura di lavoro nero e la lievitazione ad arte dei costi.

Le Direzioni hanno puntualmente negato, deriso, minacciato di denuncia ed emarginato quanti, nell’esclusivo interesse del servizio pubblico e dei suoi lavoratori, hanno denunciato la privatizzazione in atto; compresi quei lavoratori che hanno “osato parlare” e sono finiti per risponderne attraverso provvedimenti disciplinari.

Oggi la Corte dei Conti ribadisce quanto da noi denunciato!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni