ARPA LAZIO: spacciatori di trattative inesistenti

nessuno “scambio” sarà permesso senza che i lavoratori possano prendere parola.

Viterbo -

La Direzione di Arpa decide di riorganizzare i servizi e, nonostante potrebbe farlo attraverso la sola INFORMATIVA (sic!) alla RSU e alle organizzazioni sindacali, finge invece uno stucchevole metodo democratico di coinvolgimento dei lavoratori e lavoratrici attraverso le organizzazioni sindacali di propria scelta: cgil, cisl e uil … ma guarda un po’ che strano!

Nessun vincolo ci lega ad eventuali accordi già fatti, nessuna pace sociale sarà garantita da questo sindacato se verranno toccati gli interessi dei lavoratori, nessuno “scambio” sarà permesso senza che i lavoratori possano prendere parola.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni