Atti intimidatori contro il delegato provinciale di Bergamo

Bergamo -

L’RdB/CUB SANITA’ REGIONALE E NAZIONALE, E’ VICINO AL SUO DELEGATO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO ROBERTO CORTESI, PER  LA VILE AGGRESSIONE SUBITA, E LE INTIMIDAZIONI SUBITE, IN QUESTI GIORNI, CHE HANNO UN GRAVE SOSPETTO SULLE ATTIVITA’ SINDACALE CHE IL DELEGATO SINDACALE STA SVOLGENDO, EGREGIAMENTE, IN DIFESA DEI LAVORATORI DELL’AZIENDA OSPEDALIERA DI TREVIGLIO, DEI CITTADINI  E IN DIFESA DEL SERVIZIO SANITARIO PUBBLICO.

 


 DENUNCIA, E CHIEDE CHE LE AUTORITA’ COMPETENTI E LE ISTITUZIONI VIGILANO, PERCHE QUESTI ATTI CRIMINOSI, SIANO RIMOSSI IN UN PAESE DOVE CHI LOTTA PER I PIU’ DEBOLI NON SIA SOGGETTO AD INTIMIDAZIONI FASCISTE E MAFIOSE.


ROBERTO NON MOLLARE IL TUO SINDACATO E TUTTI I LAVORATORI SONO AL TUO FIANCO E TI ESPRIMONO TUTTA LA SOLIDARIETA’.

 

INSIEME PER UN MONDO MIGLIORE.PERCHE’ CHI NON HA MEMORIA NON HA FUTURO.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni