AUDIZIONE USB SANITA' MARCHE

C/O COMMISSIONE CONSILIARE IV° REGIONE MARCHE

 

Ascoli Piceno -

 

Giovedì 21 marzo, come USB MARCHE P.I. SANITA', dopo nostra formale richiesta inoltrata al Presidente della Giunta Ceriscioli abbiamo ottenuto la possibilità di ascolto sul tema fondamentale della Sanità.

 

Siamo stati infatti convocati per l'Audizione prevista dalla IV Commissione regionale, destinata a tutti i soggetti interessati (STAKEHOLDERS), per formulare una serie di osservazioni e quindi un giudizio di merito, rispetto al (PSSR) Piano Socio Sanitario Regionale 19/21 che la Regione Marche sta attualmente costruendo, al fine di condurlo alla sua naturale approvazione.

 

Ringraziamo i soggetti preposti per l’occasione fornitaci, durante la quale non abbiamo certo risparmiato le critiche alla attuale struttura del PSSR.

 

L'Importanza di queste Audizioni è dovuta al fatto che, come capita purtroppo sempre più raramente, ci si trova di fronte a Consiglieri regionali di Maggioranza e Opposizione con i quali è possibile interagire su temi complessi come quelli Socio-Sanitari per i quali, Un Sindacato di Base come il nostro, porta l'esperienza dei settori più deboli della Società marchigiana nonché dei lavoratori del settore.

 

Il Punto principale per la nostra Organizzazione Sindacale è che il Sistema Sanitario Regionale deve esistere nella sola modalità che garantisce libero accesso ai cittadini ed eguaglianza delle Cure, cioè il Sistema deve essere Pubblico, finanziato dalla fiscalità generale, senza Se e senza Ma

 

Pertanto abbiamo sollecitato la commissione a rivedere nel profondo il PSSR che, a nostro avviso, presenta preoccupanti privatizzazioni sia del sistema ospedaliero che territoriale e sugli aspetti del Sociale.

 

Pertanto, riportiamo di seguito il nostro DOCUMENTO lasciato anche alla Presidenza della IV Commissione che, lungi dall'essere esaustivo dei problemi connessi ad argomenti complessi come quelli Socio-Sanitari , rappresenta però una sintesi dei punti di maggiore criticità al Piano elaborato fin qui dalla Giunta, sui quali la USB chiede di intervenire.

 

Quanto sopra, per il nostro Sindacato potrà avvenire unicamente con l'aiuto ed il coinvolgimento dei Cittadini e dei lavoratori e lavoratrici senza le quali non ci sarà PSSR condiviso ed efficace.

 

USB Marche PI Sanita

 

 

Scarica la nota cliccando sul link in basso

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni