IL VENTO DELL'O.S.S. SOFFIA SULL'INTERO SISTEMA SANITARIO

Gli altri lo definiscono personale esecutivo, di supporto, di ruolo tecnico

PER LA RdB SANITA’ SI TRATTA DI

OPERATORI SANITARI IN LOTTA PER

DIGNITA’, SALARIO, DIRITTI, SANITA’ UNIVERSALE PUBBLICA

Roma -

In questi anni abbiamo assistito alla continua creazione di figure tecniche, costruite per singole mansioni o gruppi di esse, che avevano la funzione di sopperire alla carenza infermieristica facendosi carico di singoli interventi frammentari.
Nel frattempo si è provveduto allo smantellamento di profili come l’infermiere generico o la puericultrice creando ulteriori vuoti assistenziali.
Le nuove figure tecniche che via via venivano costruite finivano inevitabilmente per ricomprendere quelle esistenti limitandosi ad aumentare solo le prestazioni lavorative a fronte di ridicoli progressi salariali e di classificazione.
La figura dell’OPERATORE SOCIO SANITARIO è costruita per assemblare le mansioni del generico e quelle dell’ausiliario, senza alcuna autonomia professionale, in supporto all’infermiere.
Noi riteniamo che questa prassi debba essere dimessa attraverso:

· FORMAZIONE REGIONALE GRATUITA PER TUTTI
· RICONVERSIONE PROFESSIONALE PER IL PERSONALE AUSILIARIO E OTA
· INQUADRAMENTO NEL RUOLO SANITARIO
· RICONOSCIMENTO DELL’AUTONOMIA PROFESSIONALE E DEL COORDINAMENTO.
· DEFINIZIONE DELLE DOTAZIONI ORGANICHE AZIENDALI
· ATTIVITA’ NEL SOCIALE.

LA PROPOSTA DI LEGGE PER L’INFERMIERE DIPLOMATO E’ STATA RIPRESENTATA NELLA LEGISLATURA IN CORSO, PERTANTO SARA’ POSSIBILE COSTRUIRE MOBILITAZIONI A SOSTEGNO, RICOMPONENDO L’UNITA’ DEI LAVORATORI DELLA SANITA’IN UN NUOVO PROFILO CHE RENDA LORO GIUSTIZIA E RISOLVA IL PROBLEMA DELL’EMERGENZA INFERMIERISTICA.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni