INIZIA IN SILENZIO LA SPERIMENTAZIONE DELLA CIECA OBBEDIENZA

In allegato il comunicato e il volantino

Nazionale -

Dopo aver cercato di trasformarci in docili cavie da laboratorio, con la sperimentazione e l’uso dei vaccini contro l’influenza suina, vogliono sperimentare su di noi un modello di gestione vessatorio, ricattatorio e umiliante, nel più disgustoso silenzio.


La sperimentazione del modello di valutazione del personale, ideato dal decreto legislativo 150/09 (decreto Brunetta) si basa su un modello presunto, di valutazione della qualità dell’assistenza erogata, che non può realizzarsi senza il coinvolgimento delle regioni e degli operatori; un modello di produttività industriale che non si addice alla pubblica amministrazione ed in particolare  agli operatori della sanità, che producono prestazioni lavorative altamente professionalizzate, rivolte all’utenza e che impongono relazioni umane non omologabili.


 RdB e SDL SONO CONTRARI al modello e ad una sperimentazione fatta con una discrezionalità tale da somigliare all’interesse privato in atti d’ufficio, una discrezionalità che somiglia all’arbitrio,

 

PERCHE’ IL MODELLO IMPOSTO:

·    NEGA E UMILIA LA PROFESSIONALITA’ DEGLI OPERATORI, PRIVANDOLI DELLA CAPACITA’ DI VALUTAZIONE DEL PROPRIO OPERATO, PERSONALE E DI GRUPPO.

·    AUMENTA I GIA’ INSOPPORTABILI CARICHI DI LAVORO ED I RISCHI CHE NE  CONSEGUONO PER OPERATORI ED UTENTI.

·    IMPONE UNA FLESSIBILITA’ ACRITICA E IL PEGGIORAMENTO DELLE PROPRIE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO, GIA’ PRECARIE PER SCELTE DI POLITICA SANITARIA.

·    SOTTRAE ALLA DIRIGENZA LA PROPRIA FUNZIONE DI COORDINAMENTO DELLE ATTIVITA’ E NE ACCENTUA LA GIA’ SPERIMENTATA TRASFORMAZIONE IN QUADRO INTERMEDIO DI FABBRICA, ADDESTRATO AL METODO DEL BASTONE E DELLA CAROTA.

·    CI PRIVA DI UNA PARTE DEL SALARIO CHE POTREMO INSEGUIRE SOLO  CON L’UMILIAZIONE PERSONALE ED IL COMPLETO ASSERVIMENTO ALLE SPESSO SCELERATE POLITICHE AZIENDALI , RISCHIANDO L’ISOLAMENTO DAGLI ALTRI OPERATORI.

·    RATIFICA LA FINE DEL GIA’ DIFFICOLTOSO LAVORO DI EQUIPE.

ALLORA PROVIAMO A SPERIMENTARE LA NOSTRA CAPACITA’ DI MOBILITAZIONE

RdB SANITA’ NAZIONALE MARTEDI 16 MARZO ORGANIZZA
UNA GIORNATA DI MOBILITAZIONE E INFORMAZIONE NAZIONALE

 

 

CONTRO LA SPERIMENTAZIONE SULLA NOSTRA DIGNITA’ E SUL NOSTRO LAVORO

 

Martedì 16 marzo, L’RdB Sanità Nazionale, lancia una prima giornata di lotta contro il Decreto Legislativo 150/09 (Decreto Brunetta) MANIFESTERA’ IN 12 PRESIDI OSPEDALIERI


per dire no al modello di valutazione sulla qualità del lavoro svolto dal personale imposto dal ministro della "disfunzione" pubblica Brunetta.


Un tipo di valutazione che si basa su un modello di produttività industriale che non è adatta per i lavoratori della Sanità, che non fabbricano bulloni o inscatolano tonno, ma forniscono servizi altamente qualificati che hanno come obiettivo garantire la salute dei cittadini e non quote di profitto per l'azienda.

 

PRESIDI DI PROTESTA DALLE ORE 10,00 ALLE ORE 12,00

>    OSPEDALE SAN CAMMILLO FORLANINI – ROMA

>    ASL CITTA’ DI MILANO CORSO ITALIA – MILANO

>    ASL 1 AVEZZANO – SULMONA – L’AQUILA

>    A.O. “G. RUMMO” – BENEVENTO

>    AUSL DI BOLOGNA – BOLOGNA

>    OSPEDALE DI CATTINARA – STRADA FIUME – TRIESTE

>    OSPEDALE GALLIERA – GENOVA

>    AOU OSPEDALE RIUNITI UMBERTO I – ANCONA

>    AOU SA - VICENZAN GIOVANNI BATISTA DI TORINO – TORINO

>    ASF DI FIRENZE – FIRENZE

>    ULSS 3 BASSANO DEL GRAPPA

>    ULSS 5 OVEST VICENTINO

 

Per informazioni: g. bignamini 3382523437

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni