Legnano. PRODUTTIVITA' 2008: I LAVORATORI DICONO NO!!!

In allegato il volantino

Legnano -

L’assemblea generale dei lavoratori di legnano convocata dalla rdb/cub; il giorno 10 settembre 2008, alla presenza di oltre 100 lavoratori di tutte le qualifiche, rigetta la bozza presentata dal SITRA dal titolo “GARANZIA DI CONTINUITA’ DEI SERVIZI”.


 
“E’ una beffa e un’ ulteriore umiliazione e perdita della qualità” hanno commentato i lavoratori, l’Azienda per 40 euro medie mensili vuole obbligarci a firmare il nostro suicidio: salti di riposo, aumenti delle pronte disponibilità, spostamenti di reparto, anticipo e posticipo dell’entrata.


 
Per tecnici e amministrativi ancora non sono chiari gli adempimenti, certo che se tutti verranno concepiti come quello per gli autisti, che preve rientri extraorario il sabato e la domenica di un’ora alle dodici e una la sera….. non si stupisca l’Amministrazione se gli operatori diranno di NO!



I lavoratori di Legnano hanno detto NO all’unanimità e hanno dato mandato ai delegati eletti nella rsu di rdb/cub di indire assemblee negli altri 3 Stabilimenti Ospedalieri per informare correttamente dei progetti, i lavoratori  chiedono inoltre di ritirare la firma di sottoscrizione dell’accordo da parte dei delegati rdb/cub qualora l’amministrazione non presenti progetti che individuino la produttività durante l’orario di servizio.


 
I lavoratori infine danno la loro solidarietà alle 11 donne precarie licenziate dal servizio call center e propongono una raccolta fondi prevista nei prossimi giorni, destinando 1 ora di lavoro a sostegno della lotta e delle 11 famiglie rimaste senza stipendio.


 
Questo è il “nuovo migliore” intravisto da chi poco vive l’Azienda perché usufruisce di distacchi sindacali oppure addirittura non ne è dipendente i  lavoratori di Legnano stanno pensando di partecipare in massa allo sciopero del 17 ottobre contro il decreto Brunetta e di fare 1 pullman per andare alla manifestazione di Roma.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni