Napoli - Stato d'agitazione precari Ospedale S.Paolo

Napoli -

Di nuovo in stato di agitazione lavoratori precari della manutenzione dell’ospedale S. Paolo e del Ds. 45. Sempre per gli stessi motivi, come avviene da circa 25 anni:
1) La D.G. dell’ASL NA 1 non paga la ditta e la ditta non paga gli operai;
2) scaduto l’appalto di manutenzione, nessun dirigente dell’ASL NA 1, vuole prendersi la responsabilità di rinnovarlo;
3) nella delibera per una nuova gara, nessuno vuole assumersi la responsabilità di garantire il passaggio di cantiere ai 7 lavoratori gia in servizio da 25 anni, come si era da sempre impegnato la D.G. dell’ASL NA 1.
Tutto questo avviene mentre i governi centrale e locale, discutono sul superamento del lavoro precario e sulla regolarizzazione dei lavoratori pubblici precari che abbiano almeno 3 anni di anzianità lavorativa.
Inoltre, nella rideterminazione delle dotazioni organiche, richiesta dal governo, le ASL, dovranno considerare anche le forme di lavoro indirette, a cui le aziende sanitarie pubbliche ricorrono per assicurare la funzionalità dei servizi, allo scopo di quantificare i costi reali di gestione.
I lavoratori sono stanchi di rincorrere, ad ogni scadenza dell’appalto, il padroncino di turno per lo stipendio ed i responsabili dell’ASL per la continuità del lavoro.
Pertanto comunicano che dalla data odierna attenderanno, presso la sede dell’ASL NA 1, la risoluzione della vertenza, che si riassume nelle seguenti richieste:
1) l’immediato pagamento delle spettanze loro dovute;
2) il rinnovo dell’appalto ed il passaggio di cantiere per i 7 lavoratori;
3) l’apertura di una vertenza per la regolarizzazione definitiva del loro rapporto lavorativo con l’ASL NA 1 ed il superamento dell’attuale stato di precarietà.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni