Ospedale del Mare, presidio mercoledì 24 novembre contro le accuse e le querele del direttore generale

Napoli -

Qualche giorno fa, con tanto di delibera pubblicata, la Asl Na1 nella figura del direttore generale Ciro Verdoliva ha dato mandato ad un avvocato di querelare USB Sanità per un comunicato stampa del 1° settembre. Nel comunicato denunciavamo, come ormai accade da anni, le condizioni di disagio e le carenze del Pronto Soccorso dell'Ospedale del Mare, per cui già avevamo fatto varie richieste d'incontro e diffide alla stessa direzione generale ovviamente senza alcuna risposta da parte della ASL.

E così invece di risolvere quanto denunciato, la priorità è zittire lavoratori e sindacati che non abbassano la testa. Arroganza, incompetenza, incapacità e mancanza di confronto e collaborazione con il personale di comparto hanno portato e continuano a portare gestioni pessime dell’area critica.

Qualche giorno dopo, la direzione strategica della Asl Napoli 1 comunica all'Ospedale del Mare con delibera la riapertura del reparto Covid. Torniamo a porre la stessa domanda della precedente ondata emergenziale di marzo: con quale personale?

In questi mesi non si è provveduto a risolvere le carenze di medici, infermieri e oss, se non nell'ultima settimana, in cui si sono sostituiti i 70 oss dell'appalto assumendo dalla graduatoria del Cardarelli a tempo indeterminato, quando ne servono almeno il doppio! E gli infermieri? Potevano attingere dalla graduatoria attiva dell’Aou Federico II e invece... nulla.

Il pronto soccorso e la Mecau da mesi non hanno medici a sufficienza per coprire turni e si va avanti usando i medici di altri reparti, con gli onerosi straordinario (alpi) o ordini di servizio obbligando il perdonale medico a turni massacranti in barba a quella che sarebbe la continuità assistenziale soprattutto in Mecau.

Detto questo, ci sembra folle che un direttore generale e direttore sanitario si preoccupino prima di zittire chi propone (da sempre, provando a chiedere invano confronti) soluzioni per i problemi ormai strutturali dell’Ospedale del Mare.

Non rimarremo zitti ed è per questo che invitiamo i dipendenti dell’Ospedale del Mare al presidio di mercoledì 24 novembre alle ore 10, ingresso principale Ospedale del Mare.

Basta arroganza e incompetenza. chiediamo assunzioni stabili, condizioni di lavoro dignitose e una sanità di qualità

USB Pubblico Impiego

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati