Ospedale di Agropoli. Occupata la Direzione sanitaria, Sciopero e Assemblea pubblica

Agropoli -

L'assemblea dei lavoratori dell'ospedale di Agropoli in sciopero insieme ai cittadini presenti hanno deciso di presidiare permanentemente la Direzione Sanitaria del Presidio stesso  fino a quando non ci sarà un incontro con il nuovo Commissario dell'ASL unica di Salerno.

La Direzione Sanitaria ha fatto pervenire via fax al nuovo Commissario la richiesta d'incontro avanzata dalla scrivente Organizzazione Sindacale unitamente alla rappresentanza dei lavoratori e dei cittadini.

Tale richiesta si aggiunge a quella già trasmessa in data 25 marzo u.s. da questa O.S. nel tentativo di scongiurare lo sciopero.

La scrivente Organizzazione Sindacale, si ricorda, aveva indetto una intera giornata di sciopero per la data odierna per tutti i Lavoratori dell’Ospedale di Agropoli per le gravi carenze di personale esistenti.

Si informano altresì gli organi di Informazione della Provincia di Salerno che nel pomeriggio si terrà l’assemblea del Comitato Civico pro Ospedale che è stato convocato dal Presidente Don Bruno Lancuba a sostegno dello sciopero indetto da questa O.S. e che discuterà dei nuovi scenari dopo il commissariamento.


A conclusione dei lavori seguirà una breve conferenza stampa per una informativa delle eventuali iniziative che lo stesso Comitato potrà adottare a favore della vertenza Pro Ospedale.



Report dell'ASSEMBLEA PUBBLICA



In data odierna in occasione dello sciopero indetto dalla scrivente O.S. per protestare contro la cronica carenza di personale Infermieristico, Tecnico  e Medico si è tenuta un'assemblea aperta concordata con il Comitato Civico per l'Ospedale per valutare le azioni da intraprendere per la soluzione di tale stato di crisi e quelle relative   al mantenimento dell'Ospedale nella rete di emergenza, alla luce della situazione scaturita conseguentemente alla nomina del Commissario unico per la A.S.L. della provincia di Salerno.


Hanno partecipato all'assemblea il Sindaco di Agropoli, Il Presidente del Consiglio Comunale di Agropoli Il Sen. Gaetano Fasolino, la sen.ce olimpia Vano, i Consiglieri Regionali On. Brusco ed On. Rosania, il sindaco di Roccadaspide, il Presidente del Comitato Civico Don Bruno Lancuba e diversi consiglieri comunali di Agropoli, nonché una folta delegazione di lavoratori e di cittadini ed i rappresentanti di diverse associazioni che hanno aderito al Comitato Civico.


Gli interventi che si sono susseguiti hanno tutti riconosciuto la gravità delle problematiche sopra riportate ed hanno convenuto che bisognava continuare nel mantenere il presidio della Direzione Sanitaria dell'Ospedale di Agropoli, occupata in mattinata dai lavoratori e dai cittadini, fino a quando non si fosse ottenuto un incontro con il nuovo Commissario della ASL.


Tale forma di lotta sarà protratta ad oltranza anche perchè  trova il conforto di parte della cittadinanza che si è resa disponibile ad affiancare il lavoratori nel mantenimento dell'occupazione.


L'assemblea ha definito le azioni di lotta da intraprendere a breve e gli interventi che ancora vanno fatti per via istituzionale, ha altresì deciso all'unanimità di promuovere in tempi brevi una forte manifestazione di piazza ed eventuali forme di protesta da adottare in vista della prossima scadenza elettorale.


Ha stigmatizzato l'assenza di quelle forze politiche che seppure contattate ed invitate non hanno aderito alla assemblea.


Pur confidando in una maggiore attenzione da parte del nuovo Commissario verso i problemi del Presidio Ospedaliero di Agropoli, i lavoratori e la cittadinanza restano fermi e coesi nell’intenzione di perseguire il loro obiettivo volto ad assicurare la migliore assistenza sanitaria possibile all'utenza del comprensorio.


Rispetto alla valutazione dell’incontro che si è tenuto presso la Vice-Presidenza della Giunta Regionale presenti l’Assessore Montemarano ed i consiglieri regionali della provincia di Salerno con il Sindaco Alfieri, l’On Rosania ha consegnato all’assemblea copia della sua interrogazione urgente che verrà discussa al question time di martedì 7 aprile 2009. A questo punto l’assemblea ha ritenuto opportuno rinviare la decisione di calendarizzare una grande manifestazione popolare solo dopo la risposta dell’Assessore Montemarano alla predetta interrogazione.


Seguiranno ulteriori aggiornamenti, grazie per la diffusione e cordiali saluti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni