Ospedale Gaslini, ci risiamo: indetto lo stato di agitazione

Genova -

A dimostrazione del continuo disinteresse dell’Amministrazione del Gaslini per i diritti e la sicurezza dei dipendenti esistono due parametri molto semplici:

  1.     un ufficio di relazioni sindacali che al Gaslini non esiste se non un indirizzo mail al quale non risponde nessuno
  2.      un Servizio di Prevenzione e Protezione che al Gaslini conta una sola unità come dipendente a tempo indeterminato

Ricordiamo che a fornire eccellenti cure e assistenza ai piccoli degenti e tutto ciò che ruota intorno ad essi a livello amministrativo, è il personale del comparto (tecnico, sanitario, amministrativo e medico). Le attuali dirigenze, che dovrebbero sostenere questi lavoratori/trici, invece altro non fanno che “spremerli”.

Non abbiamo la possibilità di avere risposte di alcun tipo e gli impegni presi sovente non vengono rispettati

Innumerevoli sono le problematiche, dalla carenza di personale a quella sulla sicurezza sul lavoro. Spostamenti di reparto inspiegabili, vertenze con dispendio di soldi pubblici che potrebbero essere evitate, lavoratori lasciati in un limbo per anni senza avere risposte sul loro futuro, impossibilità da parte dei dipendenti di poter controllare l’esatto conteggio delle proprie ore, disorganizzazione in diversi settori, cariche di referenti “inventate” senza alcuna mobilità interna, mobilità interna di cui non sappiamo più nulla, mancanza di trasparenza sui soldi destinati allo straordinario e ai “gettoni di presenza”

Queste sono solo alcune delle tematiche per cui, nuovamente, siamo costretti a indire lo stato di agitazione e a porre in campo ogni iniziativa atta a far sì che i diritti di chi opera presso questo istituto vengano rispettati

Apprendiamo dai media di progetti faraonici, di successi internazionali, di splendide scoperte. Tutto fantastico e meraviglioso. Se solo l’attuale dirigenza cominciasse a rispettare chi permette tutto questo, non ci ritroveremmo nuovamente a questo punto

USB Gaslini

Genova 17/3/22

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati