PROTESTA PRECARI INMP - MINISTERO SALUTE

USB e Precari INMP consegnano lettera Ministro Fazio

Roma -

Ad una sola settimana dalla scadenza di tutti i contratti precari ed alla fine di una fallimentare sperimentazione gestionale, in capo direttamente al Ministero della Salute, l’Istituto Nazionale delle Migrazioni e Povertà (INMP) con sede nello storico Ospedale romano S. Gallicano, rischia di lasciare a casa numerosi lavoratori e lavoratrici precari e di ridimensionare fortemente le attività svolte a garanzia della salute dei migranti e delle fasce più deboli della popolazione.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni