Reggio Emilia - Centro Busetti: vittoria delle famiglie e dell'Unione Sindacale di Base

Le privatizzazioni del servizio pubblico si possono fermare con la lotta !!!

Reggio Emilia -

Venerdì 5 settembre 2014, l' Ausl di Reggio Emilia ha incontrato, in seduta plenaria, i familiari delle persone con disabilità che frequentano il Centro Diurno Busetti (Handicap Adulto).

L'incontro è stato indetto per comunicare alle famiglie che il Comitato di Distretto di Reggio Emilia (guidato dai nuovi sindaci) ha deciso di sospendere, al momento, il processo di privatizzazione del Centro.

L'USB esprime grande soddisfazione per questa decisione dei sindaci e reputa questa vittoria il risultato soprattutto della forte mobilitazione delle famiglie degli utenti che insieme all' USB ed ai lavoratori si sono impegnate per la difesa di questo importantissimo presidio sanitario pubblico.

L'esito di questa vicenda dimostra, ancora una volta, che i lavoratori e gli utenti dei servizi pubblici, se uniti nella lotta , possono fermare i processi di smantellamento dello Stato sociale.

L'USB respinge ancora una volta la tesi secondo cui a pagare la crisi devono essere sempre lavoratori e cittadini.

In questi mesi l' USB ha sostenuto infatti , diversamente dagli altri sindacati interni all' AUSL, la gestione pubblica del centro Busetti con assemblee cittadine, presidi, comunicati stampa e tante altre iniziative.

E' stato così evitato anche il taglio di 12 posti di lavoro!

Ancora una volta l' USB ha dimostrato impegno concreto nella difesa del lavoro e di un pezzo importante di sanità pubblica.

Spetta adesso ai lavoratori dell' AUSL lasciare i sindacati concertativi ed aderire all' USB.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni