Roma. Si è svolta oggi l'assemblea del personale della Asl Rm/B. Confermato lo stato di agitazione

In allegato il comunicato

Roma -

La RdB-CUB con le altre OOSS della Asl Rm/B ha partecipato all’assemblea che ha visto la partecipazione di oltre 200 lavoratrici e lavoratori che hanno confermato  lo stato di agitazione in tutta la Asl Rm/B, contro le politiche regionali sulla sanità che si stanno traducendo in una messa in liquidazione della Sanità Pubblica.


Il personale tutto è stanco di subire sulla propria pelle le scelte regionali e aziendali, che costringe tutte/i ad operare in condizioni inaccettabili.


Come vergognoso è l’uso del personale affittato dalle cooperative e ditte, anche in funzione antisindacale, pertanto la RdB-CUB chiede l’avvio immediato dei processi di reinternalizzazione.


L’assemblea conferma il presidio sotto della Direzione Generale in via Filippo Meda che si terrà venerdì 15 dalle 9 alle 13 all’interno del quale si terrà un’ assemblea del personale dalle 10 alle 12.


Si è deciso inoltre, la partecipazione come forma di protesta alla Conferenza dei Servizi della Asl Rm/B, che si terrà il 18 a Tor Vergata, ritenendola l’ennesima operazione mediatica in una situazione di smantellamento.


Questa notte il pronto soccorso del Pertini era per l’ennesima volta collasso con pazienti adagiati sulle sedie per una carenza strutturale vergognosa.


Per la carenza dei posti letto sono stati utilizzati tutti i letti a disposizione anche in reparti non inerenti alla patologia di riferimento.

 


Però da questa estate nella palazzina B dell’ospedale è stato chiuso un reparto con 16 posti letto, che è ancora inutilizzato con tutte le stigliature all’interno.

Vogliono risparmiare dove invece bisogna incrementare

la mobilitazione continua…………

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni