R.S.A. DI CODOGNO. EX PSICHIATRICO, LA MATTANZA CONTINUA INARRESTABILE CON INDIFFERENZA E UN SILENZIO CHE RABBRIVIDISCE

In allegato il volantino

Codogno -

QUANDO NAQUE LA LEGGE 180, 13 MARZO 1978, E LA RIFORMA SANITARIA L.833, 23 DICEMBRE 1978, MOLTI DI NOI PENSAVANO AD UN SOGNO, CHE COMINCIAVA AD REALIZZARSI, SONO PASSATI, 32 ANNI E OLTRE AD NON AVERE MAI VISTO REALIZZARE IL SOGNO, SIAMO ARRIVATI AD UN PUNTO SENZA RITORNO, UN ACCORDO SINDACALE, CON L’AMMINISTRAZIONE ASL LODI,ACCORDO CHE PREMIA IL PRIVATO IST. FATEBENEFRATELLI DI SAN COLOMBANO (BRUTTO ACCORDO SE ALTRI LAVORATORI CONTINUANO LO SCIOPERO DELLA FAME) DOVE QUESTE DONNE SONO “MERCE”DI SCAMBIO, DONNE CHE CON GRANDI BATTAGLIE SI ERA RIUSCITO A DARE DIGNITA’ ALLA LORO VITA, VENGONO TRAFERITE IN UN MANICOMIO, E IL TRAUMA FORTE DI UNA TRASFORMAZIONE DELLA LORO ESISTENZA, IN POCO PIU’ DI UN MESE 5 MUOIONO, COME RdB  DENUNCIAMO CHE QUESTA LORO MORTE UNA GROSSA CAUSA E’ STATO IL LORO TRASFERIMENTO, MA TUTTI TACIONO, SINDACO DI CODOGNO, PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LODI, CONFERENZA DEI SINDACI LODIGIANA, PSICHIATRI,REGIONE LOMBARDIA, PREFETTO DELLA PROVINCIA DI LODI,CITTADINI, FORZE POLITICHE CHE QUALCHE VOLTA SI ERANO LAVATI LA BOCCA NEL DIFFENDERE QUESTO ISTITUTO, MAGISTRATI, E TANTI ALTRI, QUESTO ISTITUTO PSICHIATRICO PER QUASI TUTTI SONO MURI DOVE NON GUARDARE, DOVE LA DIFFERENZA E’ PER MOLTI IL MENEFREGHISMO, MA NOI NON CI STIAMO RdB IL DELEGATO RSU, E I LAVORATORI DENUNCIANO QUESTA MATTANZA E LOTTANO PER QUESTE DONNE CHE PER OTTO ORE AL GIORNO PER TANTI ANNI SONO PARTE DELLA LORO VITA.


MA QUESTO ACCORDO UMILIA ANCHE I LAVORATORI VENDUTI AL MIGLIOR OFFERENTE, PERCHE’ QUANDO LE DONNE OSPITI SARANNO TUTTE TRASFERITE O MORTE (PER MOLTI E’ SEMPRE STATO IL MODELLO) QUESTA R.S.A DIVENTA UNA FONDAZIONE SE NON UN PROJECT FINANCE, MERCE APPETTIBILE AI “MERCANTI DELLA SALUTE” VOGLIAMO RICORDARE CHE LA NOSTRA R.S.A DI CODOGNO CON LA RSA PERTINI DI GARBAGNATE SONO LE UNICHE RSA LOMBARDE A GESTIONE PUBBLICA, AMMINISTRATE DALLE ASL, E QUELLA DI GARBAGNATE LA MANTENGONO PUBBLICA TRASFORMANDOLA IN ASP (L.328 TURCO) QUELLA DI CODOGNO LA VENDONO, E L’ACCORDO FIRMATO DA CONFSAL,CGIL,CISL,UIL, HA APERTO LA PORTA ALLA PRIVATIZZAZIONE, E PER I LAVORATORI  DIPENDENTI ASL IL PRIMO RISCHIO SICURO E’ VEDERSI CAMBIARE CONTRATTO CON UNA FORTE PERDITA SALARIALE, E ANCHE IL POSTO NON E’ PIU’ TANTO SICURO, I DIPENDENTI ASL A TEMPO DETRMINATO A FINE CONTRATTO UNA PACCA SULLE SPALLE E BUTTATI IN STRADA, E DA SUBITO SONO STATI LICENZIATI 4 LAVORATRICI ASSUNTE DALLE AGENZIE.


COME RdB NELL’INCONTRO AVUTO CON I VERTICI ASL LODI, ABBIAMO CHIESTO L’ASSUNZIONE STABILE DEI 4 PRECARI IL RITORNO DELLE DONNE OSPITI NELLA LORO CASA, E IL MANTENIMENTO DELLA STRUTTURA PUBBLICA TRASFORMANDOLA IN ASP (PENSATE LA DELIBERA PER QUESTO PASSAGGIO ERA PRONTA IN REGIONE POI SCOMPARSA, IL PERCHE LO DICIAMO NOI GLI INTERESSI CONTANO MOLTO DI PIU’ DELLA DIGNITA’ DELLE OSPITI E DEI LAVORATORI.)

COME RdB ASPETTIAMO DAL DIRETTORE GENERALE RISPOSTE ALLE NOSTRE RICHIESTE IL 10 FEBBRAIO AVREMO UN INCONTRO SE RESTERA E CONTINUERA QUESTA MATTANZA DELLE OSPITI E UN FUTURO SICURO DEI LAVORATORI, AVVIEREMO FORME DI LOTTA ANCHE ESTREME, MA PER RdB CHE NON CONOSCE COMPROMESSI , MA SOLO  LA LOTTA NOI DUREREMO UN MINUTO IN PIU’ DEI PADRONI E DEI MERCANTI DELLA SALUTE.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni