SANITA' LAZIO: INAUGURATO AL SAN GIOVANNI SERVIZIO DI ECCELLENZA MA PERMANGONO GRAVI CARENZE DI PERSONALE

4 APRILE SCIOPERO DEI PRECARI E ASSEMBLEA PUBBLICA DEI LAVORATORI DELLA SANITÀ

Antico Atrio dell’Ospedale San Giovanni - Piazza San Giovanni in Laterano 76 - ore14.30

Roma -

Inaugurato questa mattina il 4° Blocco Operatorio per la chirurgia mininvasiva robotica dell’Ospedale San Giovanni, atto conclusivo di una ristrutturazione iniziata dieci anni fa e sospesa più volte per problemi di appalto, divenuto oggi occasione per una passerella di stampo pre-elettorale.

 

“Un servizio all’avanguardia – dichiara Stefano Zecchetti delle RdB/CUB – che qualifica il San Giovanni nello scenario sanitario di questa regione ma che non si coniuga con la grave carenza di personale infermieristico e di assistenza che rischia di compromettere ruolo e funzioni di questo Ospedale in termini di risposte alla cittadinanza”.

 

“Le recenti vertenze, intraprese dai lavoratori e dalle RdB-CUB al San Giovanni, sono funzionali a garantire una dotazione organica adeguata anche alle alte specialità assistenziali che il servizio pubblico deve garantire. In questa ottica – continua Zecchetti – vanno attivate le procedure di assunzione di molte figure professionali carenti ma anche la stabilizzazione dei lavoratori esternalizzati delle ditte e cooperative che garantiscono, in appalto, servizi complementari all’assistenza”, conclude il rappresentante RdB-CUB

 

Per porre con forza il problema del precariato in Sanità le RdB-CUB, nell’ambito della giornata nazionale di sciopero dei precari della pubblica amministrazione indetta per venerdì 4 aprile, hanno proclamato un’assemblea aperta dei lavoratori della Sanità alla quale parteciperanno l’Assessore alla Sanità e l’Assessore al Bilancio della Regione Lazio. L’appuntamento è alle ore 14.30, presso l’Antico Atrio dell’Ospedale San Giovanni, in Piazza San Giovanni in Laterano 76.

 


1 aprile 2008 - Omniroma

SANITÀ / RDB-CUB: AL S. GIOVANNI GRAVI CARENZE PERSONALE

(OMNIROMA) Roma, 01 apr - «Inaugurato questa mattina il 4° blocco operatorio per la chirurgia mininvasiva robotica dell'Ospedale San Giovanni, atto conclusivo di una ristrutturazione iniziata dieci anni fa e sospesa più volte per problemi di appalto, divenuto oggi occasione per una passerella di stampo pre-elettorale. Un servizio all'avanguardia che qualifica il San Giovanni nello scenario sanitario di questa regione ma che non si coniuga con la grave carenza di personale infermieristico e di assistenza che rischia di compromettere ruolo e funzioni di questo Ospedale in termini di risposte alla cittadinanza». Lo dichiara, in una nota, Stefano Zecchetti delle RdB-Cub. «Le recenti vertenze, intraprese dai lavoratori e dalle RdB-CUB al San Giovanni - prosegue - sono funzionali a garantire una dotazione organica adeguata anche alle alte specialità assistenziali che il servizio pubblico deve garantire. In questa ottica - continua Zecchetti - vanno attivate le procedure di assunzione di molte figure professionali carenti ma anche la stabilizzazione dei lavoratori esternalizzati delle ditte e cooperative che garantiscono, in appalto, servizi complementari all'assistenza. Per porre con forza il problema del precariato in Sanità le RdB-Cub, nell'ambito della giornata nazionale di sciopero dei precari della pubblica amministrazione indetta per venerdì, hanno proclamato un'assemblea aperta dei lavoratori della Sanità alla quale parteciperanno l'assessore alla Sanità e l'assessore al Bilancio della Regione Lazio. L'appuntamento è alle ore 14.30, presso l'Antico Atrio dell'Ospedale San Giovanni, in Piazza San Giovanni in Laterano 76».


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni