Stato di agitazione dei lavoratori del San Camillo di Roma

contro la chiusura di Cardiologia, Riabilitazione e Ortopedia

Roma -

“Le chiusure rispondono ad un disperato quanto fallimentare tentativo di recuperare circa 40 infermieri a fronte degli 80 mancanti e per i quali, nonostante le nostre denunce, non si è mai voluto procedere alle assunzioni da parte di una Direzione Generale molto attenta all’immagine mediatica e totalmente assente sul piano delle risposte concrete ai bisogni dei lavoratori e dei cittadini”.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni