Tentativo di conciliazione con Asl 12 Veneziana negativo

Venezia -

Lunedì 26/06/2006 si è svolto presso la Prefettura di Venezia il programmato incontro tra i rappresentanti della RdB CUB Sanità ed i rappresentanti della Asl 12 Veneziana, alla presenza del viceprefetto Dott. D. Lione, per verificare la possibilità di una positiva conciliazione fra parti rispetto ad alcune gravi problematiche dei lavoratori dell’Asl 12, e sul problema del deterioramento delle relazioni sindacali all’interno dell’Azienda.
CARENZE DI ORGANICO: si è constatato che la Direzione dell’Asl 12 non ha predisposto alcun Piano Occupazionale ai fini dell’adeguamento della nuova Dotazione Organica.
La situazione è drammatica: mancano circa 300 Infermieri Professionali, 200 Operatori Socio Sanitari, Tecnici di Laboratorio e Radiologia, personale amministrativo.
L’Azienda si è limitata a ricordare i vincoli legislativi per le nuove assunzioni ed ha sottolineato che ai vari concorsi indetti per Infermieri Professionali, si presentano solo pochissime unità.
Non riusciamo a comprendere perché, viceversa, si troverebbero Infermieri Professionali interinali, considerato che l’Asl 12 ha già riservato a bilancio un fondo di quasi 2 milioni e mezzo di euro per due agenzie di lavoro temporaneo.
Non riusciamo a comprendere perché, nello scorso mese di maggio ’06, siano stati assunti solo 30 Operatori Socio Sanitari, a fronte di più di duecentocinquanta richieste di partecipazione alla selezione;
ILLECITI SUI TURNI DI LAVORO: a parere dei dirigenti dell’Asl 12 non era la sede dell’incontro idonea ad affrontare tale problematica, e comunque gli stessi hanno riferito che ancora nessuna sanzione è pervenuta, da parte della Direzione provinciale del Lavoro di Venezia, riguardo agli abusi rilevati dagli Ispettori a seguito degli accertamenti conclusisi l’01/08/’05;
RICONOSCIMENTO DELLA MALATTIA SOLO AL TERZO GIORNO dopo il turno di lavoro notturno per il personale turnista: l’Asl 12 ha negato l’esistenza di tale accordo sindacale, firmato nel 1998 fra Azienda e sindacati Confederali. Sembra, inoltre, che negli ultimi mesi, proprio per timore di apertura di vertenza sindacale da parte di questa Organizzazione Sindacale, l’Asl abbia smesso di applicare questa regola assolutamente non rispettosa delle normative del CCNL;
ACCESSO ALLE DELIBERAZIONI: l’Asl si è difesa riguardo alla negazione di una corretta informativa e dell’accesso alle delibere (quest’ultime sono atti pubblici) nei confronti della nostra O.S. , lamentando….che i membri della RSU sono ben 42, e che quindi non possono fornire documentazione a tutti.
Abbiamo ricordato che non è necessario fornire documentazione a tutti i membri della RSU.
E’ invece indispensabile fornire adeguata informazione a tutte le liste rappresentate nella nostra RSU ( le tre Organizzazioni dei Confederali, la FSI, RdB CUB ed il Nursing Up), per far si che tutte e sei le Organizzazioni Sindacali abbiano pari dignità e possibilità di svolgere il loro ruolo di rappresentanza dei lavoratori.
La RdB CUB Sanità ha ritenuto del tutto negativo l’esito dell’incontro, tant’è che il Viceprefetto ha verbalizzato l’impossibilità di raggiungere alcun accordo tra le parti.
Questa Organizzazione Sindacale, inoltre, vuole denunciare:
· il mancato pagamento di tutti gli arretrati del biennio economico 2004 - ‘05, nonostante la firma definitiva all’Aran, a causa di una circolare regionale che decide di pagare gli arretrati in due trance giugno e luglio;
· l’assenza di risposte concrete al problema del precariato nel nostro settore sanità;
· la devastazione dei servizi pubblici, che sarà pagata dagli operatori e dai cittadini, conseguente ai piani di rientro dei deficit, chiesti dalla Regione alle Asl.

La RdB CUB Sanità invita, pertanto, i lavoratori della Als 12 Veneziana ad una prossima assemblea per decidere assieme le iniziative da intraprendere

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni