USB: il Pronto Soccorso di Latina sta implodendo. E siamo solo agli inizi

Cosa altro dobbiamo aspettare per intervenire? Non è un problema di spazi ma di organizzazione!

Latina -

Le attese di ricovero per mancanza di posti letto ormai superano i 5 gg. costringendo pazienti, per lo più anziani, ad un confort indignitoso in stanzoni stipati e adagiati su scomode barelle! Pazienti in attesa di visita con tempi che superano le 10 ore. Personale che si affanna con ritmi quasi innaturali per sopperire all’enorme richiesta assistenziale.

Non è in funzione, rispetto agli altri ospedali della Regione Lazio, un piano d’intervento straordinario in caso di sovraffollamento e blocco barelle 118, come accaduto nella giornata di ieri. Detto piano dovrebbe prevedere l’invio di pazienti codici verdi presso altri stabilimenti della provincia pontina con maggiore disponibilità.

Basta guardare i numeri che in tempo reale sono visibili sul sito della regione Lazio per rendersi conto dell’enorme discrepanza di accessi e numero complessivo di pazienti presenti nella struttura del Dea di Latina rispetto ai PS della provincia.

La USB chiede un’immediata unità di crisi che coinvolga tutti gli organi responsabili aziendali e del 118 per arginare questa situazione ormai insostenibile per gli operatori ed utenti!


p/ il Coordinamento regionale USB Sanità
Maurizio Trimarchi

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati