USB SANITA LIGURIA: ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA O NO? NO!

Genova -

La legge Gelli non ha ancora individuato le figure professionali con obbligo di assicurazione per colpa grave. Pertanto la stipula della polizza assicurativa RESTA FACOLTATIVA.

 

Vista la corsa ad accaparrarsi tesser....ehm....polizze assicurative, si comunica ai lavoratori iscritti all'IPASVI che è possibile risparmiare dalla quota associativa ALMENO la cifra destinata alla copertura “offerta” dall'Ipasvi (23 €).

Pertanto: chi non volesse usufruire della copertura assicurativa Ipasvi, chi avesse stipulato una polizza autonomamente o tramite la propria organizzazione sindacale, può (come indicato dal Collegio Provinciale di Genova) darne comunicazione scritta allegando copia della ricevuta di pagamento della quota associativa (74.65 €) e indicando il proprio codice Iban per ricevere il risarcimento della quota assicurativa da parte dell'ente.

 

I professionisti iscritti al collegio Ipasvi sono gli stessi che ricevono lo stipendio più basso in Europa (ma sono i più richiesti all'estero...) per le stesse identiche mansioni. Non ci pare giusto che siano obbligati a pagare due polizze (come già sta accadendo) né che, arbitrariamente, gli venga imposto da chi e a quali condizioni rivolgersi in caso di necessità.

 

Vista la richiesta da parte dei lavoratori interessati, USB comunica agli iscritti di aver stipulato una convenzione per assicurazione colpa grave e tutela legale rivolta ai professionisti che scelgano (senza essere, ad oggi, obbligati a farlo) di aderire.

Per qualsiasi informazione, contatta i nostri delegati aziendali o vai sul nostro sito:

sanita.usb.it

 

 

Simona Masini

Dirigente Sindacale USB P.I.

Delegata USB ASL3

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni