USB SANITA': SCIOPERO GENERALE

Nazionale -

I lavoratori e le lavoratrici della sanità, pubblica e privata, si ritrovano coinvolti in un processo di destrutturazione del sistema che ci lascia unici protagonisti della necessità di adeguare la risposta sanitaria alle necessità del Paese. Su di noi vogliono far ricadere la responsabilità e la gestione delle file nei pronto soccorso, delle lunghe liste di attesa, della carenza di servizi, anche accentuando le teorie dei “fannulloni” di brunettiana memoria,   costringendoci a turni e carichi di lavoro inumani, dequalificanti e a rischio per chi lavora e per chi si ammala.

Su di noi vogliono far ricadere il peso di una crisi che non abbiamo determinato, bloccando i nostri contratti e riducendo i nostri salari e per evitare qualsiasi forma di ribellione, hanno progressivamente ridotto i nostri diritti ed inasprito le procedure disciplinari, con la complicità attiva dei sindacati storici, da troppo tempo conniventi !

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni