USB SANITA' VENETO IN AUDIZIONE IN 5° COMMISSIONE REGIONALE

CONTRO IL PERCORSO DELLA DELIBERA SUI TEMPI STANDARD DI ASSISTENZA

Venezia -

USB IN AUDIZIONE ALLA 5° COMMISSIONE REGIONALE PER CONTRASTARE LA DELIBERA REGIONALE CHE RIDIMENSIONA I LIVELI ASSITENZIALI NEGLI OSPEDALI DEL VENETO

 

Il 23 gennaio 2013 Usb ha promosso il suo intervento presso la 5° commissione regionale sanità per cercare di contrastare l’applicazione della delibera regionale che determinerà un ridimensionamento dei livelli assistenziali in molti reparti ospedalieri e la messa in discussione delle attuali piante organiche del personale infermieristico e OSS.

La delibera in questione indica i minuti di assistenza che un operatore sanitario deve dedicare ad ogni paziente nel corso della giornata lavorativa e stabilisce delle aree omogenee nelle quali è prevista una differenziazione di questi minuti assistenziali.

Si tratta in realtà di un livellamento verso il basso dei processi assistenziali, per natura complessi e profondamente diversi da paziente a paziente non certo in base solo alla patologia, con il risultado di vedere profondamente ridimensionati e compromessi i LEA (i minimi assistenziali).

Con questa audizione Usb ha voluto portare un contributo di analisi all’interno del Consiglio Regionale, che a breve dovrà discutere il progetto del Governatore Zaia, ribadendo che non è possibile accettare che una delibera metta in discussione un livello di qualità assistenziale che ancora oggi registriamo nei nostri ospedali (sebbene esistano dei punti di caduta importanti come la carenza di personale) dequalificando così il nostro sistema sanitario pubblico.

 

Ogni modalità possibile per contrastare questa delibera, sarà da noi promossa: attraverso le vie formali, come questa dell’audizione, e attraverso la lotta sindacale se sarà necessario.

 

 

 

Per Usb

Martelletto Federico

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni