USB: VERDOLIVA DIMETTITI

Napoli -

 

A distanza di alcuni giorni dal servizio televisivo andato in onda su Report il 1/6/2020 ed in particolare con riferimento a quanto dichiarato dal giornalista Sigfrido Ranucci, ovvero che: “il ministro dell’Interno Lamorgese ha firmato il decreto di scioglimento dell’Asl Napoli 1'” l’Unione Sindacale di Base dichiara che non è importante sapere se la notizia sia vera o falsa dello scioglimento ma piuttosto sono significativi i fatti denunciati all’interno del servizio che coinvolgono direttamente il Direttore Generale Ciro Verdoliva e che lo vedono soggetto in diverse inchieste giudiziarie. L’ASL Napoli 1 è una delle Aziende più grandi d'Europa con oltre 6mila dipendenti e non può permettersi, per il rispetto dei cittadini di Napoli, di essere considerata in odore di camorra specie in questa fase di emergenza coronavirus durante la quale dovranno essere utilizzati milioni di euro di soldi pubblici.  L’Unione Sindacale di Base ritiene che il Governatore De Luca non può permettersi, se vuole fugare ogni dubbio anche sull’operato complessivo del governo regionale, considerando anche l’approssimarsi delle elezioni regionali, di lasciare il suo uomo simbolo nella gestione dell'emergenza Coronavirus ancora al vertice dell’ASL Napoli 1. Mentre chiediamo la massima trasparenza nella gestione dell’ASL Napoli 1, avanziamo la richiesta al Direttore Verdoliva (che avrà tempo e modo di dimostrare la sua innocenza su tutto quello che gli è stato contestato) di fare un passo indietro e dimettersi subito.  L’Unione Sindacale di Base è impegnata ad incalzare il Governo Nazionale e Regionale affinché il Comparto della Sanità Pubblica sia messo in condizioni di operare al meglio superando le criticità e i guasti che la pandemia Covid 19 ha tragicamente mostrato nell’ultimo periodo.         

USB Campania

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni