Asl 12 Venezia in stato d'agitazione

Venezia -

La RdB CUB Sanità proclama lo stato di agitazione - dal 1 giugno 2006 - di tutto il personale della Asl 12 Veneziana e, ritenendo espletate tutte le procedure per un raffreddamento, chiede al Prefetto di Venezia un incontro di conciliazione, ai sensi della legge 146/’90, così modificata dalla successiva 83/2000.
La Regione Veneto, che già con la delibera n. 3144 del 18 ottobre, aveva determinato il blocco totale di qualsiasi assunzione del personale del comparto, salvo deroghe per "interruzione di pubblico servizio", con successiva delibera regionale n. 919 del 28/03/’06 taglia ulteriormente la spesa per il personale sanitario pubblico, entro il 2006, dell’1% rispetto alla cifra spesa nel 2004.
Queste misure, considerata la già cronica carenza di personale, stanno provocando condizioni di lavoro massacranti per i lavoratori dei reparti e dei servizi della Asl 12: ferie, riposi, recuperi delle ore straordinarie non sono garantiti.
Questa Organizzazione Sindacale vuole ricordare che proprio a seguito delle sue richieste di verifica, inoltrate ancora nel 2004, gli Ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro di Venezia avevano eseguito accertamenti rilevando violazioni delle normative contrattuali e della normativa sull’orario di lavoro, fra le quali: mancati riposi settimanali, abuso delle ore di lavoro straordinario, superamento delle 13 ore di lavoro continuativo. L’Asl 12 era stata quindi multata.
L’Asl 12 continua a discriminare la nostra Organizzazione Sindacale per quanto concerne un’adeguata informativa, nel continuo tentativo di non permetterci di esercitare un incisivo ruolo di rappresentanza dei lavoratori.
Nonostante che il sindacato RdB - CUB Sanità, dallo scorso gennaio 2005, sia entrato a far parte della nuova Rappresentanza Sindacale Unitaria con due rappresentanti, la Direzione della Asl 12 continua di fatto a negarci l’accesso alle deliberazioni, ai dati sul personale e sulla sicurezza degli ambienti di lavoro, alle nuove dotazioni organiche !
La RdB - CUB Sanità rivendica il diritto di accesso agli atti della Asl 12 e denuncia l’attuale comportamento della azienda nei suoi confronti come lesivo l’attività sindacale.
Questa organizzazione denuncia, infine, l’illegittimità della elezione e della composizione dell’attuale "Esecutivo" della RSU dell’Asl 12, del gruppo cioè che tratta al tavolo con la dirigenza dell’Asl 12: dal gennaio 2006sono stati estromessi solo ed unicamente gli RSU della lista della RdB - CUB!
La RdB CUB Sanità chiede urgentemente:
· iniziative che sblocchino le assunzioni di tutte le figure sanitarie e l’adeguamento delle dotazioni organiche della Asl 12;
· l’accesso alle deliberazioni:il diritto di accesso è infatti sorretto da una funzione partecipativa, di controllo sulla trasparenza e sull’imparzialità dell’azione amministrativa
· l’immediato reintegro, nelle Delegazioni Trattanti con l’Asl 12 Veneziana, di un rappresentante della lista RdB - CUB, per garanzia di democraticità e superamento di logiche maggioritarie, così come previsto dall’Accordo Collettivo Quadro del 07/08/’98 per la costituzione delle RSU del Pubblico Impiego.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni