Il Comitato Civico per l'Ospedale di Agropoli è stato convocato dal Prefetto di Salerno per lunedì 2 febbraio alle ore 10,30

Agropoli -

L'incontro servirà per attivare le procedure di conciliazione previste dalla normativa in vigore prima di arrivare alla proclamazione di una e/o più giornate di sciopero dei lavoratori dell'Ospedale di Agropoli.

Nello stesso giorno vi sarà un sit-in di protesta sotto gli uffici della Prefettura a sostegno della delegazione che incontrerà sia il Prefetto sia il Direttore Gnerale dell'ASL SA 3.


 Una settimana fa, il 24 gennaio, erano presenti alla prima assemblea pubblica del Comitato Civico per la difesa dell'Ospedale di Agropoli,  presso l'aula consiliare del Comune di Agropoli, numerosi sindaci del comprensorio Cilentano, con in testa il Sindaco di Agropoli Franco Alfieri, insieme ai consiglieri comunali di maggioranza e opposizione; i consiglieri regionali Brusco e Carpinelli, il sen. Fasolino e la sen.ce Vano, numerose forze politiche e associazioni di volontariato con una vasta partecipazione di cittadini. La Presidenza del Comitato fu affidata al parroco di Agropoli  Don Bruno Lancuba.

Il Comitato dopo un ampio confronto sulle proposte presentate dai vari componenti in merito alle modalità e alle strategie di lotta da intraprendere per raggiungere l'obiettivo di mantenere l'Ospedale all'interno della rete dell'emergenza approvò la bozza di un disegno di legge, redatto da un gruppo di lavoro composto da medici e infermieri dello stesso Ospedale, da sottoporre all'attenzione dei consiglieri regionali della provincia di Salerno che dovranno attivare l'iter procedurale in seno al Consiglio Regionale per la sua approvazione.

Il predetto disegno di legge è composto da un unico articolo che, oltre a presentare i dati di struttura e di attività dell'ospedale che già da soli giustificherebbero il rientro della struttura nell'emergenza, mette in evidenza la centralità dell'ospedale, quale struttura salvavita, rispetto alle possibilità di intervento in tutti i gravi incidenti stradali sulla strada statale 18, che va da Battipaglia a Vallo della Lucania, oltre alle numerose altre strade provinciali ad essa collegate. 

Il Comitato, con una delegazione composta dalla sen. Vano Olimpia e dall'Assessore Comunale di Agropoli Franco Scognamiglio, dal delegato RdB CUB Alessandro Bacci e dal rappresentante delle associazioni dei cittadini Gaetano Taddeo, si è recato inoltre lunedì 26.01.2009 a Roma presso il Ministero del Welfare dove è stata ricevuta dal capo di gabinetto del Sottosegretario alla Sanità, dr. Saraceno Sergio che ha assicurato la delegazione che nel prossimo incontro che si terrà con la delegazione regionale dell'Assessorato alla Sanità verrà loro sottoposta la problematica dell'Ospedale di Agropoli per comprendere quali siano state le ragioni ed i criteri adottati per la fuoriuscita del nosocomio dalla rete dell'emergenza ed eventualmente chiederne il ripristino.

Infine il Comitato ha deciso di invitare il Sindaco di Agropoli Franco Alfieri a convocare un consiglio comunale monotematico sulla vicenda per la presentazione ufficiale del citato disegno di legge.

Si è già concordato con il Sindaco Alfieri la data: sabato 7 febbraio 2009. Si è chiesto altresì, al primo cittadino di Agropoli, che, a questo particolare consiglio comunale, invitasse ufficialmente tutti i consiglieri regionali della provincia di Salerno. Il Comitato intanto  lavorerà per organizzare una grande manifestazione popolare in appoggio alle iniziative dello stesso Comitato. Successivamente saranno comunicati luogo e data.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni