Lombardia. Presidio per l'Emergenza sanitaria in Palestina

Il servizio sanitario Lombardo e l'accoglienza dei feriti di Gaza

Milano -

Si è svolto oggi il presidio indetto dalle RdB/CUB di Milano sotto l'assessorato alla Sanità Lombarda;
un vero successo ha commentato il responsabile del settore Sanità Riccardo Germani.
Più di 50 lavoratori per lo più personale sanitario che opera nelle  varie strutture Ospedaliere Lombarde erano presenti, inoltre al presidio hanno partecipato diversi rappresentanti della comunità palestinese di Milano.
 
L'assessorato ha ricevuto una delegazione del sindacato delle Rappresentanze di Base  e all'incontro  è stato  comunicato che la Regione Lombardia intende attivarsi dopo aver sentito il Ministero degli esteri e la Regione Toscana (capofila degli interventi sanitario/umanitari con la Palestina);
 L'obbiettivo è quello di individuare le emergenze da poter accogliere in Lombardia dal punto di vista dell'Ospedalizzazione.
 
La delegazione sindacale e quella istituzionale si sono rese disponibili ad un secondo incontro per verificare la fattibilità dell'intervento da attuare in Lombardia per il giorno 3 febbraio 2009 alle ore 12.000 dove le rappresentanze di Base hanno già indetto un nuovo presidio in Via Pola,9.
 
Il servizio sanitario palestinese è al collasso e ogni giorno continuano a morire feriti tra la popolazione civile tra cui moltissimi bambini, adoperarsi affinchè a queste persone innocenti venga garantito il diritto a curarsi non è più rinviabile.

 

 

.


<title>HTML clipboard</title>

25 gennaio 2009 - Il Manifesto

Un posto letto per i bambini della Palestina

Milano - Un presidio, domani (lunedì) per chiedere il minimo indispensabile: che il sistema sanitario lombardo intervenga in aiuto del popolo palestinese massacrato dall'esercito israeliano. L'obiettivo è stanare il presidente Roberto Formigoni «al fi ne di prevedere la possibilità di offrire nelle strutture sanitarie ospedaliere lombarde, specifi ci posti letto destinati a questi feriti soprattutto civili e bambini, che altrimenti diventerebbero presto incurabili». Si tratta di un'iniziativa organizzata da Rdb/Cub Sanità: «Come sindacalisti e operatori sanitari non riusciamo a rimanere fermi e indifferenti di fronte al dramma di vite umane che si potrebbero salvare con adeguate cure specialistiche nel nostro paese e crediamo come sindacato di poter interpretare la completa di disponibilità degli uomini e donne che lavorano con senso del dovere all'interno del nostro sistema sanitario lombardo nel mettersi a disposizione di questi uomini donne e bambine a cui in questo momento è negato il diritto a curasi e quindi alla vita». Appuntamento domani dalle 13 alle 15. Assessorato alla Sanità, via Pola 9/a, ore 13-15.


24 gennaio 2009 - Ansa

LUNEDÌ IN LOMBARDIA: 26/01/2009

(ANSA) - MILANO, 24 GEN - AVVENIMENTI PREVISTI PER DOPODOMANI, LUNEDÌ 26 GENNAIO, IN LOMBARDIA:....
MILANO - Via Pola 9/a Presidio Rdb/Cub Sanità davanti all'assessorato lombardo per protestare contro il non accesso alle cure per i palestinesi vittime nella guerra di Gaza nella regione Lombardia (ore 13.00)....


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni