Napoli. CORSI OSS GRATIS: VOGLIONO CANCELLARE UN'OPPORTUNITA' PER I DISOCCUPATI

Napoli -

L’Assessorato alla Sanità della Regione Campania il 20 dicembre 2006 ha pubblicato il Bando per il Corso di Operatore Socio Sanitario gratuito per la formazione di 1200 disoccupati in Campania. A seguito di questa decisone e si sono scatenate proteste e richieste di annullamento del bando da più parti.

 

Perché?

Questa decisione si scontra con una consuetudine affaristica e clientelare che, da sempre, impera sul mercato del lavoro e sulle questioni attinenti la Formazione Professionale.


Per la prima volta vengono intaccati gli interessi speculativi delle scuole e società private ed il loro legame con pezzi del sistema politico. Viene affermato, con questo Bando, il sacrosanto principio che la Formazione riguardante il settore Sanità, la vita degli ammalati e delle persone, deve essere di competenza del settore pubblico e non del profitto dei privati.


Contro questo Bando si stanno scatenando gli strali di quanti, a vario titolo, sono interessati affinché la speculazione e l’affarismo non vengano mai messi in discussione.
Su questi temi, la Federazione Regionale R.d.B./CUB, promotrice della vertenza che ha prodotto la Legge Regionale ed ha spinto affinché venisse emanato il "Bando sui Corsi di O.S.S. gratuiti", promuove una:

 

Conferenza Stampa
il 16 gennaio 2007 alle ore 11.30

presso il "Caffè Intramoenia" in piazza Bellini a Napoli

 

 

Sono stati invitati tutti i soggetti pubblici ed istituzionali che su questa questione vogliono aprire un dibattito franco e conoscere alcuni retroscena dello scontro di potere che da anni si consuma tra i partiti nella Regione Campania ed in particolare sulla questione Sanità.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni