Regione Lazio. DALLE RDB-CUB SOSTEGNO ALLA PROTESTA DEL PRESIDENTE MARIANI

Roma -

Le RdB-CUB esprimono il loro forte sostegno alla protesta del Presidente della Commissione Lavoro e pari opportunità Giuseppe Mariani, da ieri in sciopero della fame.


Il Presidente Mariani , facendo sue le istanze dei precari e dei LSU che con le RdB-CUB rivendicano da tempo misure atte alla stabilizzazione di tutti i precari del Lazio, già dallo scorso 21 marzo si era fatto promotore presso la Presidenza della Regione della richiesta di convocazione di un Consiglio straordinario sulla precarietà, raccogliendo l’adesione di numerosi Consiglieri.


Le RdB-CUB, che per ottenere il Consiglio straordinario hanno svolto nel dicembre 2006 un presidio di fronte alla Regione Lazio, ed hanno messo la precarietà al centro dello sciopero del Pubblico Impiego dello scorso 30 marzo, ribadiscono che la lotta contro il lavoro precario deve diventare un tema prioritario anche per il governo regionale.

 

 

 


11 aprile 2007 - Omniroma

SANITÀ, RDB-CUB: «PRECARI ASL RMH RISCHIANO ESCLUSIONE»

(OMNIROMA) Roma, 11 apr - «Rischiano di rimanere esclusi dal processo di stabilizzazione i precari della Asl RmH; dopo aver garantito per anni i servizi della Asl dei Castelli romani ed essere stati formati come operatori socio sanitari a spese della Regione, oggi le alchimie regionali non prevedono garanzie per il loro futuro». Lo dichiara, in una nota, Emilia Polzella della Rdb-Cub. «Le contraddizioni che il recente accordo evidenzia - aggiunge Polzella - rischiano di trasformare molti precari in disoccupati; la vicenda dei precari della Asl RmH è emblematica: hanno lavorato come ausiliari per anni, sono stati formati come Oss a spese della Regione, sono in graduatoria alla Asl dei Castelli romani ma molti di loro sono a rischio stabilizzazione. Le troppe contraddizioni che questo accordo determina, non possono essere risolte su ipotetici tavoli di confronto riservati a quanti hanno contribuito a legittimare il precariato». «Occorre un Consiglio straordinario sul precariato - continua Polzella - che rimetta al centro della discussione politica tempi, modi e soluzioni e non lasci all'arbitrio dei soliti noti il futuro di migliaia di lavoratori». Per questo motivo la Rdb-Cub ha organizzato, per domani alle 10, un presidio di protesta davanti alla sede della Regione Lazio in via Cristoforo Colombo. All'iniziativa sarà presente anche il presidente della commissione Lavoro, Peppe Mariani, in sciopero della fame per ottenere un Consiglio straordinario sulla precarietà.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni