RSU al Galliera, Genova. Riflettiamo.

In allegato il volantino

Genova -

    Le elezioni delle R.S.U. aziendali, ad un primo impatto sembrerebbero una forma di democrazia di rappresentanza che si ripercuote soltanto nella propria azienda.

IN REALTA’ COSI’ NON E’.


    Infatti, le elezioni delle R.S.U. aziendali, oltre ad eleggere i Rappresentanti Sindacali aziendali, contribuiscono di fatto a determinare la Rappresentatività Sindacale a livello Nazionale.


    Perché bisogna porsi questo quesito e quindi valutare preventivamente la scelta che si determina votando un candidato di una qualsiasi lista?  Perché votando un candidato, automaticamente si sceglie di condividere anche le politiche sociali e sindacali che la stessa sigla sindacale attua in accordo con i vari governi, nazionali e regionali!!!



    Negli ultimi anni, ed in particolar modo in questo periodo di “governo amico”, le sciagurate decisioni assunte a discapito dei lavoratori da CGIL-CISL-UIL e da altre sigle minori (ruotine di scorta!!!!), hanno contribuito a peggiorare le già precarie condizioni di vita (portafoglio compreso) dei lavoratori.

 

RIFLETTIAMO:


    Da quasi due anni siamo in scadenza di Contratto Nazionale di Lavoro e non si sa ancora quando verrà firmato. Ai tempi del governo Berlusconi la “triplice e le ruotine di scorta” avevano già fatto diversi scioperi nazionali!! Come dire: se ci frega Berlusconi non ci stiamo, però se ci frega il “governo amico” va tutto bene!?!?


    Nell’ultimo accordo sindacale stipulato dai confederali e dal “governo amico” si è stabilito di procedere ai nuovi rinnovi contrattuali stabilendo non più un “BIENNIO ECONOMICO” ma bensì un “TRIENNIO ECONOMICO” (se adesso aspettiamo tre anni per il rinnovo del biennio economico, con il nuovo accordo aspetteremo cinque anni!!!!).  


    Sempre nell’ultimo accordo sindacale (il terzo in un anno!!!), si è stabilito che gli arretrati del contratto saranno liquidati con decorrenza febbraio 2007 (gli arretrati del 2006 saranno serviti a qualche politico del “governo amico” per potersi recare a qualche manifestazione sportiva!!!!!!).


    Il recente accordo sul cosiddetto “welfare”, firmato dai confederali e confermato da un referendum fasullo, peggiora ulteriormente la riforma delle pensioni voluta dal precedente governo, in quanto favorisce solo i lavoratori che andranno in pensione nei prossimi tre anni. Al contrario, danneggia i lavoratori che andranno in pensione dopo il 2011. Infatti, con l’introduzione degli “scalini e delle finestre”, allungano l’età pensionabile e stabiliscono una pensione mensile (abbassano i cosiddetti coefficienti) peggiorativa rispetto ad un pensionando attuale!!!

AI LAVORATORI NON SERVONO DEI SINDACATI

CHE FANNO POLITICA SCHIERATI CON I PARTITI.

AI LAVORATORI SERVE UN SINDACATO CHE FA’ SOLO ED ESCLUSIVAMENTE GLI INTERESSI DEI LAVORATORI

OGGI C’E’ L’ALTERNATIVA……

VOTA I CANDIDATI DELLA LISTA RdB-CUB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni