SANITA' Roma. CORTE DEI CONTI AVVIA INDAGINI SULLA BASE DELLE DENUNCE PRESENTATE DALLE RDB-CUB

Soddisfazione da parte della organizzazione sindacale di base

Roma -

Le RdB-CUB accolgono con soddisfazione la comunicazione trasmessa in data odierna dalla Procura Regionale della Corte dei Conti che, sulla base delle denunce presentate con i "Libri bianchi" sugli appalti del S. Camillo-Forlanini e sul Blocco Operatorio del S. Spirito, ha avviato le relative indagini preliminari per l’accertamento di danno erariale.


Si tratta di vicende legate ad esorbitanti appalti per la manutenzione, a lievitazione di prezzi di oltre il 6000%, di gare aggiudicate all’unica ditta concorrente, di camere operatorie inaugurate, smantellate e ristrutturate per diverse volte e ancora in via di ristrutturazione.


"Anche questa volta - dichiara Sabino Venezia del Coord. Nazionale RdB Pubblico Impiego - la Regione Lazio è costretta ad attivarsi a seguito di una denuncia e non, come più volte richiesto dalla nostra organizzazione sindacale, direttamente attraverso forme concrete di controllo sulle aziende". Infatti già dal 2005 le RdB avevano sottoposto alla Regione il problema degli appalti e delle esternalizzazioni come responsabili degli alti costi della sanità pubblica.


Mentre si realizzano tagli ai posti letto e chiusure di interi ospedali – e la Giunta Marrazzo non interviene sul "saccheggio" del servizio sanitario ad opera di imprenditori senza scrupoli sorretti dai rapporti politici – la denuncia delle RdB/CUB sul trasferimento del Laboratorio Analisi di Biochimica clinica e dei reparti di assistenza del Forlanini al San Camillo viene raccolta dal Consigliere G. Mariani dei Verdi, che ha presentato oggi una specifica interrogazione Regionale: "al fine di garantire sia gli operatori che l’utenza – afferma Mariani – contro il rischio di riduzione e abbassamento della qualità del servizio assistenziale e della conseguente minaccia di esubero di personale".


Le RdB-CUB, che continueranno nella loro attività di inchiesta e denuncia sugli appalti e gli sprechi, esporranno in una imminente conferenza stampa informazioni atte a dimostrare dove realmente finiscono i soldi per la sanità pubblica, contro il diritto alla salute dei cittadini.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni