MAGGIO 2006: SANITA' ANCORA SENZA CONTRATTO !!!

MAGGIO 2005: ACCORDO CGIL CISL UIL AUTONOMI E GOVERNO SUI RINNOVI CONTRATTUALI DEL PUBBLICO IMPIEGO, PROPAGANDATO COME FIRMA DEL CONTRATTO

 

Roma -

Stiamo parlando di un biennio economico scaduto ben tre anni fa e del quadriennio normativo scaduto il 31 dicembre 2005 di cui non c’è volontà di rinnovo né finanziamento in finanziaria.
Un biennio economico ostaggio della campagna elettorale, sottoscritto in fretta e furia, dopo due anni di attesa, fermato dal Tesoro per mancanza di copertura finanziaria, perché dal testo non traspare l’impegno delle regioni e impegnare ben 4 (quattro) euro lordi per ogni dipendente, DOVE E’ FERMO ORA ????
È alla Corte dei Conti, in attesa di certificazione, che probabilmente non verrà, le procedure saranno quelle degli enti locali, sottoscrizione e applicazione. La sanità non ha LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE E NON C’E’ FRETTA COME PER GLI ENTI LOCALI.
PROCEDURE PREVISTE E PREVEDIBILI, CHE OGNI VOLTA CI VENGONO RIPRESENTATE DILAZIONANDO ULTERIORMENTE I RINNOVI CONTRATTUALI.
Tutto questo se si aggiunge ai progetti di modifica dell’impianto contrattuale, c’è poco da stare tranquilli ad attendere gli arretrati, miraggio dei miraggi con cui si tengono buoni i lavoratori.
MA E’ POSSIBILE CONTINUARE a barcamenarci tra "pochi maledetti e subito" e "pochi maledetti e chissà quando", o È ORA DI RIPRENDERE IN MANO UNA MOBILITAZIONE SERIA PER UNA STAGIONE CONTRATTUALE VERA E NON MISTIFICATA ?
È QUESTA LA SCELTA CHE CHIEDEREMO AGLI OPERATORI DEL SETTORE SANITA’ NEI PROSSIMI MESI.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni