Policlinico di Messina: CHIESTI FINO A 7.000 EURO AI LAVORATORI!

NEL 1998 IL CONTRATTO CON CGIL-CISL-UIL & Co: ORA RIVOGLIONO I SOLDI INDIETRO

Messina -

Sarebbe incredibile, se i Lavoratori invece non stessero già vedendosi recapitare le richieste di restituzione di cifre fino ad oltre 7.000 euro.

A Personale con trattamento salariale già insufficiente, con stipendi che già da tempo non arrivano a fine mese, col contratto nazionale bloccato dal 2009 fino ad almeno il 2018.

Lo stesso Personale a cui viene chiesto ogni giorno maggiore disponibilità in turni, orari, straordinari, tra l’altro spesso non pagati, chiamati a far fronte a carenze e condizioni sempre più precarie e stressanti, in un’attività così delicata e socialmente rilevante come quella ospedaliera.

C’è bisogno di salario, contratto, diritto alla carriera, di pensare al miglioramento delle condizioni di lavoro e di assistenza sanitaria, ed invece ecco che l’Amministrazione ora vorrebbe mettere anche le mani nei portafogli dei Lavoratori, per altro già vuoti da un pezzo.

Un quadro ed un precedente inaccettabili, con Cgil Cisl Uil Confsal & C. come sempre pronte a fare le belle statuine ed i soliti giri di valzer, senza neanche pretendere dopo 15 anni il rispetto di un contratto che loro stessi hanno firmato.

Una situazione gravissima, sulla quale è necessaria subito la mobilitazione dei Lavoratori.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni