Agropoli. Perché il sindacato non ha ricevuto alcuna notizia di possibili assunzioni?

Agropoli -

E’ stata diffusa oggi una nota della Direzione Generale dell’Asl Sa3 in cui si affermava che l’Assessore Montemarano avrebbe autorizzato il direttore generale Saracino all’assunzione di 10 unità infermieristiche. Ma l’RDB CUB ed i lavoratori in lotta, pur avendo chiesto una copia del documento dell’assessorato regionale alla Sanità, non hanno ricevuto niente. Né dall’Assessorato né dalla Direzione Generale.

E’ forse un tentativo di imbavagliare la lotta sindacale?

L’RDB CUB intende comunque precisare che l’assunzione di 10 infermieri professionali non risolverebbe neppure una metà del problema, poiché la carenza di organico del P.O. di Agropoli, senza contare la carenza strumentale – ammonta a circa un  centinaio di unità, tra medici, tecnici, infermieri e ausiliari.

La battaglia dei lavoratori che, dunque, non si arresta a meno di decisioni risolutive del problema, mira ad ottenere la qualità delle prestazioni offerte dal presidio ospedaliero di Agropoli e la sua messa in sicurezza.

Non bastano perciò soluzioni tampone.

I lavoratori restano in presidio  e nell’assemblea programmata per le 17,00 esamineranno la possibilità di ricorrere a nuove forme di lotta.


23 giugno 2007 - Corriere del Mezzogiorno

Montemarano: sì alle assunzioni. Ma al presidio nessuno sa niente

AGROPOLI — L'assessorato regionale alla sanità ha autorizzato il reclutamento del personale infermieristico presso l'ospedale civile di Agropoli. È quello che ieri mattina ha fatto sapere la direzione generale dell'Asl Sa 3 di Vallo della Lucania.
Una notizia che però fino a ieri sera non ha trovato conferma nei dipendenti e sindacalisti che da martedì mattina occupano gli uffici della direzione sanitaria della struttura ospedaliera.
«Fino ad ora e sono le venti - dice Vito Storniello coordinatore provinciale della Rdb cub sanità- non abbiamo ricevuto nessun fax. Continueremo il presidio».
Intanto sempre nella giornata di ieri il consigliere regionale Gerardo Rosania ha presentato un'interrogazione all'assessore Montemarano sui disagi e sulle difficoltà che stanno vivendo i due ospedali di Agropoli e Sapri. Carenza di personale, ritmi estenuanti, rischio di perdere il lavoro per decine di lavoratori addetti alla pulizia. Ma non solo.
«Viene denunciata- scrive il consigliere ebolitano- un'incredibile carenza di strumentazione a partire dalle dotazioni del pronto soccorso».(S.M.)


22 giugno 2007 - Corriere del Mezzogiorno

Nosocomio ancora occupato, lunedì incontro alla Regione

AGROPOLI — Continua l'agitazione nell'ospedale civile di Agropoli: la direzione sanitaria resta occupata. Ieri per il terzo giorno consecutivo il personale sanitario e del sindacato Rdb-Cub hanno protestato per la carenza di organico nel complesso ospedaliero. Il presidio inizia martedì mattina dopo un'assemblea dei dipendenti; mercoledì a Vallo della Lucania trenta dipendenti e alcuni sindacalisti incontrano Donato Saracino direttore generale dell'Asl Sa 3. Seguono tre ore di durissimo confronto. Poi finalmente dagli uffici dell'Asl parte una richiesta indirizzata all'assessore regionale alla sanità Angelo Montemarano: l'assunzione a termine di dieci unità infermieristiche. Fino a ieri sera però da Palazzo Santa Lucia non è arrivata alcuna risposta. Ora si punta all'incontro di lunedì con la quinta commissione regionale presieduta da Angelo Giusto. Sempre nella giornata di ieri una delegazione si è recata al Comune per chiedere l'intervento di tutte le forze politiche della città.
A Salerno intanto ieri mattina in prefettura si è svolto un incontro tra i vertici dell'Asl Salerno 3 e le forze dell'ordine per approntare il piano di emergenza estiva.(S.M.)


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni