S'inasprisce la protesta al presidio ospedaliero di Agropoli

Agropoli -

L’emanazione di nuovi ordini di servizio da parte del dirigente infermieristico che, nonostante la situazione più volte denunciata dai lavoratori, proseguivano nel rendere insostenibili i turni di lavoro con oltre 18 ore ad unità, ha fatto sì che l’assemblea tenutasi stamani alle 9,00, decidesse non solo di proseguire il presidio ad oltranza, ma che decidesse anche di occupare la stanza del dirigente in questione. 

Questi, infatti, non ha voluto né ritirare né modificare i turni “incriminati”, turni che – si ribadisce – non garantiscono la sicurezza né dei lavoratori né dei cittadini e sono palesemente illegittimi.


Le condizioni psicofisiche dei lavoratori, infatti, già da tempo rendono intollerabile sopportare simili carichi di lavoro.

Intanto il comitato dei cittadini guidato da Don Bruno Lancuba sta valutando la possibilità di intraprendere nuove azioni a sostegno della protesta.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni