Occupata la Direzione Sanitaria dell'ospedale di Agropoli

Passeranno la notte in presidio i lavoratori aderenti all’RDB CUB.

Il direttore Generale dell’ASL SA3 Donato Saracino non ha ancora aderito all’invito ad incontrare i lavoratori in lotta

Agropoli -

A seguito dell’assemblea indetta dai lavoratori del presidio ospedaliero di Agropoli, alla quale era stato invitato, tra gli altri il direttore generale del Asl Sa3 affinché potesse ascoltare e recepire le istanze dei lavoratori, si è decisa l’occupazione ad oltranza della Direzione sanitaria.

 


Il presidio resterà in atto finché il Direttore non incontrerà i lavoratori.
Motivo della protesta le carenze organizzative, strumentali e di organico rese ancor più gravi dall’inizio della stagione estiva che aumenta il flusso dei ricoveri e delle prestazioni in emergenza dell’ospedale.

 

Tali carenze hanno reso difficile garantire la sicurezza nello svolgimento delle mansioni sia ai lavoratori che ai cittadini. Il rischio è quello di non poter assicurare i livelli di assistenza necessari al pubblico.


22 giugno 2007 - Corriere del Mezzogiorno

Nosocomio ancora occupato, lunedì incontro alla Regione

AGROPOLI — Continua l'agitazione nell'ospedale civile di Agropoli: la direzione sanitaria resta occupata. Ieri per il terzo giorno consecutivo il personale sanitario e del sindacato Rdb-Cub hanno protestato per la carenza di organico nel complesso ospedaliero. Il presidio inizia martedì mattina dopo un'assemblea dei dipendenti; mercoledì a Vallo della Lucania trenta dipendenti e alcuni sindacalisti incontrano Donato Saracino direttore generale dell'Asl Sa 3. Seguono tre ore di durissimo confronto. Poi finalmente dagli uffici dell'Asl parte una richiesta indirizzata all'assessore regionale alla sanità Angelo Montemarano: l'assunzione a termine di dieci unità infermieristiche. Fino a ieri sera però da Palazzo Santa Lucia non è arrivata alcuna risposta. Ora si punta all'incontro di lunedì con la quinta commissione regionale presieduta da Angelo Giusto. Sempre nella giornata di ieri una delegazione si è recata al Comune per chiedere l'intervento di tutte le forze politiche della città.
A Salerno intanto ieri mattina in prefettura si è svolto un incontro tra i vertici dell'Asl Salerno 3 e le forze dell'ordine per approntare il piano di emergenza estiva.(S.M.)


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni